Uniti in nome della musica, contro la violenza e il terrore: One Love Manchester, il concerto organizzato domenica 4 giugno da Ariana Grande, ha riunito 50 mila persone all’Old Trafford Cricket Ground di Manchester, i più grandi artisti del pop internazionale e milioni di persone in tutto il mondo incollate alla tv. Una serata di commozione e musica per raccogliere fondi per le famiglie delle vittime e i feriti dell’attentato del 22 maggio a Manchester (proprio alla fine del concerto di Ariana Grande), che è stata trasmessa anche su Rai 1 e che sarà sicuramente ricordata in futuro tra i grandi concerti della storia.

Coldplay, Katy Perry, Robbie Williams, Take That, Niall Horan, Black Eyed Peas, Miley Cyrus, Justin Bieber, Pharrell Williams, Little Mix, Imogen Heap, Marcus Mumford e Liam Gallagher (a sorpresa) hanno accompagnato Ariana Grande sul palco, oltre ai camei video di Bono Vox degli U2, Sir Paul McCartney e Stevie Wonder. Per rivivere la serata, ecco tutti i momenti più belli ed emozionanti del One Love Manchester!

Marcus Mumford apre lo show con Timshel

Il primo a salire sul palco del One Love Manchester è stato Marcus Mumford, leader dei Mumford & Sons che, dopo avere invitato il pubblico a rispettare un minuto di silenzio, ha cantato in versione acustica il suo brano Timshel, il cui titolo è una parola ebraica che significa speranza. Il testo della canzone contiene frasi come “You are not alone in this as brothers we will stand and we’ll hold your hand” (“Non siete da soli ad affrontare tutto questo, come fratelli staremo in piedi e ci terremo per mano). “Non abbiate paura”: è iniziato così lo spettacolo, in punta di piedi, ma con potenza.

Robbie Williams si commuove cantando Angel

Terzo a salire sul palco, dopo i Take That, Robbie Williams, chiamato sul palco proprio dai suoi ex compagni. Come fatto pochi giorni fa durante un altro concerto, il cantante britannico è apparso visibilmente emozionato e ha cambiato le parole del testo di Angel per dedicarlo espressamente ai piccoli angeli che ci hanno lasciato a causa dell’attentato terroristico. Robbie ha anche indossato la felpa del Purpose Tour di Justin Bieber per testimoniare l’unione e la forza della musica. Con la folla che canta all’unisono Angel, impossibile non commuoversi.

Miley Cyrus e Pharrell Williams cantano Happy

Il tormentone di Pharrell Williams è stato reinterpretato sul palco insieme a Miley Cyrus: uno dei momenti più dinamici e significativi della serata. Un invito a cercare sempre la felicità, anche nei momenti più bui.

Miley Cyrus e Ariana Grande duettano su Don’t Dream It’s Over

Miley Cyrus è stata protagonista di un altro bel momento: il duetto con Ariana Grande sulle note di Don’t Dream It’s Over. Sedute accanto, su uno scalino, cantando come se fossero nella loro cameretta, è stato un momento molto semplice e dolce, che ha incluso un sentito abbraccio tra le due popstar.

Ariana Grande canta un’emozionante My Everything con i bambini

Uno dei momenti più emozionanti della serata è arrivato a metà show, quando Ariana Grande ha cantato My Everything insieme a un coro di bambini. Dolcissimo e commevente.

I Coldplay cantano “I Don’t Look Back in Anger” degli Oasis, Fix You, Viva la Vida e Something Just Like This

Dei tanti bei momenti della serata, forse i Coldplay sono quelli che ci hanno regalato emozioni davvero incredibili. Chris Martin è salito sul palco con Ariana Grande cantando I Don’t Look Back in Anger degli Oasis, brano intonato dagli abitanti di Manchester alla vigilia per le vittime dell’attentato del 22 maggio. Un momento magico che non è terminato qui: Chris Martin ha intonato Fix You e l’emozione è stata tantissima per tutti, sia all’Arena che a casa. Il cantante si è inginocchiato sul palco, per poi lanciare un turbinio di coriandoli colorati e stelle filanti sulla folla celebrando la vita con Viva la Vida.

 

 

Liam Gallagher degli Oasis sul palco di One Love Manchester insieme a Chris Martin

A sorpresa è arrivato sul palco del One Love Manchester Liam Gallagher, ex leader degli Oasis, band storica di Manchester. Liam, in piena forma vocale, ha emozionato il pubblico cantando Wall of Glass, Rock’N’Roll Star e Live Forever, accompagnato alla chitarra da Chirs Martin. Un altro bel momento: peccato solo che per l’occasione anche Noel Gallagher non sia salito sul palco di Manchester per una reunion degli Oasis, scelta che sarebbe stata, forse, la più potente ed emozionante della serata.

 

Ariana Grande conclude lo show con One Last Time e Somewhere Over The Rainbow

Ariana Grande ha concluso lo spettacolo cantando One Last Time e poi Somewhere Over The Rainbow, con tutti gli artisti riuniti sul palco. La popstar non ha saputo contenere la commozione, così come gran parte del pubblico.