Lei, Morena Baccarin, classe 1979, è un’attrice brasiliana nota ai telespettatori grazie alle serie sci-fi “Stargate SG-1″ e “Firefly”. Dal 2009 è la protagonista di “V” nel ruolo della misteriosa leader dei Visitors, Anna.

Lui, Zachary Levi, 29 anni, si fa notare dal pubblico statunitense nel 2002 per la sua partecipazione nella sitcom “Perfetti, ma non troppo”, ma è il ruolo di “Chuck”, nell’omonima serie NBC, a dargli la consacrazione definitiva.

Entrambi ospiti dell’ottava edizione del Telefilm Festival, i due attori si sono incontrati con i fan e gli addetti ai lavori per promuovere gli show che li vedono protagonisti.

Morena Baccarin, star assoluta della giornata di venerdì 7 maggio, entra in sala con giacca e pantaloni neri, sobria ed elegante catalizza da subito l’attenzione dei presenti.

L’attrice racconta al pubblico le sue esperienze televisive, confessando che la fantascienza ha sempre incontrato il suo cammino per caso, regalandole appassionanti sfide lavorative e sottolineando la difficoltà di recitare in un telefilm come “V”, nel quale i set sono spesso realizzati in computer grafica con l’ausilio del green screen. Su la personalità di Anna, invece, afferma un forte distacco dal personaggio originale degli anni ’80: il leader della nuova versione è più ambigua, agli spettatori non è chiaro fin da subito quale sarà il suo modo di agire. Riguardo le presunte critiche da parte dello show all’amministrazione Obama, la protagonista di “Visitors” smentisce, dichiarandosi una sostenitrice.

Non sono mancate le domande sul telefilm di Joss Whedon “Firefly” e, con suo grande dispiacere, ha dichiarato conclusa l’esperienza cinematografica di “Serenity”, il film del 2005 tratto dalla serie. Interrogata da oneTiVu proprio in merito a un possibile sequel, l’interprete di Inara ha risposto:

Non penso, quell’esperienza è definitivamente conclusa.

Morena Baccarin, infine, ci ha parlato dei suoi gusti cinematografici e televisivi: il suo show preferito e “Modern Family”, mentre al cinema apprezza il lavoro di Fernando Meirelles e Walter Selles. Al termine della conferenza l’attrice ha salutato tutti i presenti con la famosa frase, “We are of peace, always“.

Zachary Levi, arrivato all’Apollo Spaziocinema sabato 8 maggio, ha riscosso un grande successo: una vasta folla di fan ha atteso in coda per ore l’incontro con il suo beniamino. Vestito casual con indosso un cappellino con visiera, camicia azzurra, capelli cortissimi, jeans e all-star ai piedi, la giovane star si è contraddistinta per la capacità di conquistare la sala grazie a interventi sempre interessanti e mai banali.

L’attore riconosce fin da subito al pubblico un ruolo importantissimo, dichiarando che è grazie al suo supporto se “Chuck” è arrivato a essere uno degli show di punta della NBC. Come il protagonista della serie, anche Levi si sente un po’ nerd, ama i fumetti e l’avventura, ma l’intervento più gradito è stato quello riguardante il ruolo del telespettatore straniero e del modo in cui è costretto a fruire degli show statunitensi: i network e le case di distribuzione devono cambiare le cose, è ridicolo che si debba aspettare per seguire la propria serie del cuore, dovrebbero consentire l’acquisto e la visione degli episodi via Web o differenti canali anche agli utenti non americani così da non dover ricorrere al download illegale.

Zachary Levi sì è dimostrato molto affascinato dalla possibilità di poter visitare il nostro paese, in questo momento, infatti, l’attore è per la prima volta in viaggio in Europa con un amico: dopo essere stato in Spagna, le prossime tappe saranno l’Olanda e la Francia.

Di seguito, alcuni scatti dei partecipanti all’evento.