Dal Ministero della Salute arrivano utili consigli per sopportare e superare il periodo del grande caldo: un numero verde antiafa, 1500, per informarsi sulle precauzioni da prendere affinché i bambini e gli anziani ne patiscano meno e imparino a ”viverlo” al meglio.

Allo scopo il Ministero della Salute ha dato il via all’operazione “Estate sicura” contro il grande caldo. Purtroppo anche in Italia è arrivato il terribile anticiclone Scipione l’Africano, provocando un aumento delle temperature fino a 40° oltre ad un’afa che rende difficili e soffocanti le giornate, soprattutto per i bambini e gli anziani.

È il vademecum ministeriale che contiene alcune regole per vivere meglio una temperatura torrida e anche alcuni utili rimedi naturali. In sintesi si tratta di contromisure per combattere un clima non troppo benevolo.

Il Ministero della Salute indica delle ”regole d’oro” per ridurre al minimo il rischio derivato dalle alte temperature. E non solo: dal 20 giugno è attivo uno speciale numero gratuito: chiamate il numero verde 1500 e riceverete informazioni utili che vi aiuteranno ad affrontare l’emergenza calore, come sopportare al meglio l’afa e sui servizi messi a disposizione dalle Regioni e dai Comuni.

È attivo anche il Sistema di previsione allerta meteo, che emette bollettini relativi alle 27 aree analizzate. Sul sito del Ministero della Salute è disponibile anche una speciale pagina dedicata al caldo, sulla quale sono già disponibili consigli e avvertenze. È presente anche una sezione FAQ con oltre 40 domande e risposte sul tema dell’emergenza calore.

È importante, inoltre, un’adeguata alimentazione estiva e sane abitudini: consumate molta frutta e verdura e pochi grassi, bevete almeno due litri d’acqua al giorno ad evitare disidratazione. E non sottovalutate l’importanza dell’abbigliamento in queste giornate caldissime: per combattere il caldo, quindi, è opportuno vestirsi con abiti leggeri e di colori chiari e possibilmente evitate di uscire di casa nelle ore più calde. Ve lo consiglia il Ministero della Salute.