Lo sceneggiatore e regista Oren Moverman, dirigerà un biopic dedicato alla figura di Kurt Cobain, il leggendario leader dei Nirvana, il famoso gruppo grunge che spopolò in tutto il mondo, consentendo di far emergere l’intera scena musicale di Seattle, portando alla ribalta altri gruppi come gli Alice in Chains, Pearl Jam e Soundgarden.

Le voci riguardati una possibile versione cinematografica sulla vita di Cobain circolavano già da un po’ di tempo. In passato ad occuparsi del noto cantante dei Nirvana, ci aveva già pensato il regista Gus Van Sant, con il suo “Last Days” nel 2005, una sorta di biografia non originale sulle ultime ore vissute dalla rockstar prima di suicidarsi il 5 aprile del 1994.

Il regista israeliano metterà mano alla sceneggiatura dopo aver concluso la trattativa per la produzione del film, che si baserà sullo script di David Benioff, già sceneggiatore in passato di film del calibro di “La 25esima ora” e “Brothers”. La storia del film dovrebbe parlare principalmente degli ultimi giorni della vita di Kurt Cobain, ma allo stesso tempo prendere in considerazione alcune tappe fondamentali dei suoi ultimi anni di vita, come il rapporto avuto con i Nirvana, e la sua burrascosa relazione sentimentale con la moglie Courtney Love.