Dopo aver raggiunto il successo con il thriller-horror a basso costo, “Paranormal Activity“, il regista Oren Peli ha annunciato che il suo prossimo progetto riguarderà la misteriosa Area 51, la base americana del New Mexico famosa per nascondere inquietanti segreti sulla vita extraterrestre.

Le riprese del film, che si intitolerà “Area 51“, inizieranno la prossima settimana e sarà prodotto da Jason Blum (già produttore di “Paranormal Activity”).

Il film racconta la storia di un gruppo di amici che si avventureranno nell’Area 51 per raccogliere le prove dell’esistenza degli alieni. Chris è un appassionato di astronomia e UFO, Paul invece è molto scettico a riguardo. Poi c’è Rob, totalmente disinteressato alla questione e Natalie, figlia di un uomo che sostiene di essere stato rapito dagli alieni. Con la scusa di un viaggio a Las Vegas, Chris organizza un incontro con alcuni dipendenti dell’Area 51.

Ben presto il gruppetto di amici deciderà di irrompere nella base militare per raccogliere le prove dell’esistenza degli UFO.

Purtroppo i rimandi a “Paranormal Activity” sono molti: il film inizia proprio con Chris che prova a far funzionare la sua videocamera, e probabilmente tutta la ripresa sarà fatta con videocamera a mano.

La cinematografia è piena di alieni, più o meno simpatici, aree 51 e incontri ravvicinati. Anche se la trama, quindi, non sembra tra le più originali, c’è molta fiducia nell’esordiente regista. Infatti il giovane Oren Peli è riuscito a conquistare il pubblico americano con il suo primo lungometraggio-esperimento, e potrebbe riservare molte sorprese anche con questo nuovo progetto sugli alieni.