Molto spesso, i detti popolari e i consigli degli amici al bar rischiano seriamente di minare il rapporto con il partner o con la propria compagna. Non sempre ciò che è ovvio rappresenta la verità, soprattutto quando l’argomento principe è il sesso di coppia.

Per questo motivo, è necessario sfatare una serie di miti riguardo il rapporto sessuale tra un uomo e una donna e in particolare sull’orgasmo. Quando una donna non riesce a raggiungere l’orgasmo, di solito viene definita frigida. Questo è sicuramente un luogo comune da smentire: ricerche scientifiche dimostrano che solo una donna su tre riesce a raggiungere l’orgasmo insieme al suo compagno.

Galleria di immagini: Sesso con amore

Negli altri due casi, infatti, è necessario uno stimolo maggiore per la donna. Quindi, è normale non riuscire ad arrivare all’orgasmo immediatamente, per il gentil sesso.

Coloro che credono sia più facile provocare un orgasmo vaginale, rispetto alla stimolazione del clitoride, si sbagliano di grosso: la stimolazione vaginale, oltre a essere meno efficace nel raggiungimento dell’orgasmo, è meno amata dalle donne perché più dolorosa e fastidiosa. Inoltre, la maggior parte delle donne raggiunge l’orgasmo quasi esclusivamente attraverso la stimolazione del clitoride, essendo quest’ultimo l’organo destinato al piacere femminile.

L’orgasmo è all’apice di un rapporto sessuale e deve essere vissuto solo come il suo completamento. Anche in assenza di orgasmo, il rapporto sessuale consiste nel provare emozioni che vanno associate ai sentimenti nei confronti dell’altra persona. Non è vero, quindi, che le donne hanno bisogno di raggiungere l’orgasmo per vivere l’intimità di coppia.

A sfatare questo mito sono i gusti delle donne in fatto di preliminari. In genere, una donna ama essere corteggiata ed essere al centro dell’attenzione: per questo motivo, la maggior parte delle donne è stimolata dai preliminari del rapporto sessuale.

Non è vero che le donne raggiungono l’orgasmo più raramente degli uomini: la verità è che una donna ha bisogno di tempo per raggiungere il livello più alto di eccitazione e questo richiede più attenzione da parte del proprio compagno, che deve saper sfiorare le corde giuste all’interno del rapporto.

Ma la pratica non è tutto: un mito da sfatare è quello riguardante l’esperienza maschile nel rapporto sessuale. Nonostante agli uomini piaccia vantarsi delle proprie peripezie sessuali, avere un partner esperto sotto le coperte non fa altro che accrescere l’ansia da prestazione in una donna. Per questo motivo, il raggiungimento dell’orgasmo potrebbe essere ancora più complesso nel caso di un compagno “troppo” esperto.