Hysterical Literature. Qualcuno di voi avrà già sentito parlare di questo vecchio esperimento concepito da Clayton Cubitt, fotografo e regista americano che aveva prodotto proprio una web series condivisa su YouTube, con protagoniste alcune donne e la loro sessualità.

La scena è molto semplice: al centro dello scena in bianco e nero, una donna seduta ad una scrivania legge alcune pagine di un libro, mentre la lettura prosegue la protagonista viene, con ogni probabilità, sottoposta ad un “massaggio erotico” sotto il tavolo ed è così, pian piano, portata ad avere un orgasmo.

I video hanno raggiunto milioni di visualizzazioni, divenendo molto virali, attirando l’attenzione dell’utenza femminile, ma si può immaginare, soprattutto maschile. Mi sono soffermata un po’ a guardare qualche clip del progetto e, non devo nascondervi, che sono rimasta affascinata: da etero, osservandole mentre provano a conservare un contegno, tra pudore e voglia di lasciarsi andare, ho pensato, “Quanto sono tremendamente sexy queste donne?“.

Forse qualcuno di voi ci vedrà perversione, forse qualcun altro ne risulterà eccitato, personalmente rimango quasi ipnotizzata. Forse perché siamo continuamente sottoposti a immagini di donne vittime di violenza, di abusi, di soppressioni, che non siamo più abituati a vederne una sorridere per una cosa bella come il sesso.