Un mese di dicembre 2012 calmo, ma forse fin troppo stanco, attende gli amici dell’Ariete. Quest’anno ha messo a dura prova i nervi dei nati nel segno, soprattutto fino al termine dell’opposizione di Saturno nel mese d’ottobre. E ora bisogna ritrovare le forze, l’equilibrio, bisogna cercare giustizia per certi soprusi subiti e tentare di evolvere. Insomma, sotto l’albero di Natale non si troveranno doni, ma tanta pazienza.

Amore:

L’amore è ambivalente nel mese di dicembre degli Ariete. I primi 15 giorni saranno caratterizzati da una vaga tensione con il partner, soprattutto a causa di una quadratura di Marte che renderà la comunicazione all’interno della coppia complessa. La seconda metà, invece, promette decisamente bene grazie a una Venere simpatica, che andrà ad alimentare la voglia di sesso, di conoscenze immediate ma anche di sentimenti più pregni. In questa situazione, come facile intuire, a essere avvantaggiati saranno soprattutto i single, pronti a imbarcarsi in avventure frugali davvero di ogni tipo. Le coppie consolidate, invece, dovranno concentrarsi maggiormente su una comunicazione sana all’interno della coppia, per rifuggire gli inutili litigi che potrebbero sorgere dalla routine quotidiana.

Lavoro:

Lavoro complesso, ma non per questo meno piacevole, nel dicembre di tutti gli Ariete. Il sempre fastidioso Marte potrebbe portare alla luce delle situazioni di ingiustizia che gli Ariete non avevano mai notato fino a oggi, costringendoli a fare i conti con presente e futuro. Quando un nato nel segno si mette in testa un obiettivo, però, raramente non lo raggiunge: il vero timore non sarà quindi per gli Ariete, quanto per i colleghi che nel tempo non si sono dimostrati sufficientemente corretti nei suoi confronti. C’è aria di giustizia e lealtà, ma anche di vendetta, e i nati nel segno la otterranno con tutti i modi che avranno a disposizione.

Salute:

Anche la salute di dicembre sarà divisa in due fasi per l’Ariete. La prima, sempre a causa di Marte, vedrà i nati nel segno un po’ sottotono, privi di energie, stanchi quasi all’inverosimile. Bisogna trovare maggiori spazi di relax, ridurre il lavoro, non esagerare troppo in palestra. La seconda metà, invece, è più promettente. Il buonumore potrebbe facilmente tornare ed è un fatto di per sé ottimo: con le feste natalizie di mezzo, non ci sarà davvero modo per sentirsi insoddisfatti. Un po’ di attenzione in più, infine, va conferita all’esposizione agli sbalzi di temperatura: un’influenza potrebbe essere dietro l’angolo.