Un inizio di 2012 un po’ nervoso attende gli amici dell’Ariete. Gennaio, infatti, potrebbe essere il mese delle tensioni, soprattutto in ambito affettivo. I maggiori turbamenti colpiranno i nati a cavallo tra la seconda e la terza decade, colpa dell’ormai solita opposizione di Saturno, mentre Venere potrebbe avere effetti sia positivi che negativi. Non è il momento, tuttavia, per arrendersi.

Amore:

Sfera affettiva litigiosa quella del gennaio degli Ariete. Le discussioni potrebbero essere all’ordine del giorno, e il desiderio di passare del tempo da soli potrebbe sovrastare la volontà di far crescere una {#coppia}. In questo frangente, però, non è il momento di passare a decisioni affrettatissime: si tratta di una crisi momentanea, che si risolverà entro la primavera. Meglio attendere, di conseguenza, quando lo stress sarà minore. Migliori le prospettive per conquiste fugaci a carattere sessuale, grazie anche a una Venere che torna positiva. Gli incontri, per quanto veloci, potrebbero essere particolarmente focosi.

Lavoro:

La sfera lavorativa è più appagante degli altri ambiti di vita e gli Ariete, determinati di natura, ne approfitteranno senza remore. Di certo è un percorso in salita, ma non scevro di piccole soddisfazioni. Nuove sfide, nuovi compensi, nuovi adattamenti nel team di lavoro: nulla spaventerà i nati nel segno, consapevoli come la professione sia uno dei loro punti cardine di vita. Mercurio non aiuta il raziocinio, quindi non dovrebbero presentarsi delle scelte affrettate: l’istinto tipico arietino dovrà essere comunque limato a favore del quieto vivere in ufficio. Chi è alla ricerca della prima occupazione dovrà forse attendere la primavera, quando il mercato potrebbe iniziare a sbloccarsi. Non è tempo ora, tuttavia, di rimanere con le mani in mano: meglio incominciare a spedire un gran numero di curriculum, così da arrivare all’appuntamento con marzo con tante opportunità e le tasche piene di buone speranze.

Salute:

Una salute di media intensità attende il gennaio degli Ariete. Forse troppo stanchi da un anno di sfide come è stato il 2011, i nati nel segno potrebbero subire dei cali di energia, accompagnati da dello stress di troppo. Per questo motivo, è consigliata l’attività fisica, purché moderata: rimetterà in sesto l’apparato cardiocircolatorio e ridonerà tono muscolare, troppo trascurato in dodici mesi di sedentarietà lavorativo. A livello psicologico potrebbero presentarsi le solite ansie, che andranno affrontate con le altrettante solite armi: non vi è motivo, infatti, di abbattere l’autostima per la paura del futuro. Tutto migliora, bisognerà attendere solo fino a ottobre.