Un 2012 di rinascita attende gli amici del Cancro, dopo un 2011 che ha riservato momenti piacevoli ma anche grandissime sfide. Il cielo si rischiara rapidamente, soprattutto a ridosso con l’estate, e vi sarà la possibilità durante i prossimi 12 mesi di riparare a ogni ostacolo incontrato di recente. Il lavoro diventa più solido, l’erotismo più sfacciato e i rapporti con gli amici più calmi. Bisognerà, tuttavia, continuare a lavorare sulla propria permalosità.

Amore:

L'{#amore} richiede ai Cancro di approfittare dei primi sei mesi del 2012. Il sesso potrebbe essere appagante, quasi pornografico, così come anche l’interazione con il partner. A esserne favoriti potrebbero essere in particolare i single, che usciranno da una fase di stallo in termini di incontro, mentre le coppie consolideranno quanto raggiunto fino a ora. Merito di un Giove amico, che garantirà nuova linfa vitale a tutti i rapporti. Purtroppo persiste, almeno fino a ottobre, la quadratura con Saturno, che imporrà di pensare a lungo prima di proferire parola: si potrebbe ferire chi si ha intorno. E sempre Saturno impone di non essere né permalosi né saccenti, perché le colpe spesso non provengono dagli altri.

Lavoro:

Buoni indizi di carriera si attendono per il Cancro in questo 2012. Sempre nella prima metà dell’anno, si avrà la possibilità di far valere le proprie ragioni con un superiore ostico, di rafforzare un contratto, di farsi nuovi alleati fra i colleghi. Ma nulla verrà concesso in modo semplice: i nati nel segno sono chiamati a far sfoggio di assertività, generosità e pazienza. Un obiettivo potrebbe concretizzarsi a ridosso con l’estate e sarà bene non farsi sfuggire qualche occasione. L’autunno e l’inverno non garantiscono ampi spazi di miglioramento, quindi sarà utile procedere per tempo. Nonostante la crisi economica, inoltre, alcuni fortunati Cancro potrebbero vedere il portafoglio più gonfio del solito.

Salute:

Alti e bassi per il 2012 del Cancro, ma nulla di altamente preoccupante. Con la voglia di fare ritrovata aumenta anche la richiesta di energia, quindi saranno possibili piccoli cali dovuti allo stress. Un’ottima arma sarà pianificare, a cadenza settimanale e soprattutto con il cambio delle stagioni, ampio spazio al relax: lunghe dormite primaverili, nuotate a non finire nel mare d’agosto, lunghe passeggiate fra i colori dell’autunno. La socialità, invece, dovrà essere vissuta senza filtri: non bisognerà tenersi tutto dentro e lasciar lievitare la propria rabbia, ma chiarire i dubbi subito quando si presentano. Si vivrà, così, in un modo decisamente più piacevole e rilassato, con ottimi impulsi per l’autostima.