Settembre sarà per i Leone un mese di mantenimento e studio. Le settimane potrebbero trascorrere più noiose del solito e l’amore potrebbe riservare qualche battibecco di troppo. Questo perché i primi due segni di fuoco, Ariete e Leone, soffrono particolarmente la fine della dell’estate, manifestando tutta la loro insoddisfazione nella vita di tutti i giorni. La strategia adeguata sarà l’intelligente attesa: la fine dell’anno si farà particolarmente intensa e, senza nemmeno accorgersene, sarà presto di nuovo primavera.

Amore:

L’amore sarà di sicuro l’ambito più complicato del settembre dei Leone, perché i nati nel segno dovranno far a meno della loro irruenza solita, anche dal punto di vista sessuale. Saranno quattro settimane di studio attento del partner, di piccoli passi a volte anche falsi, per comprendere al meglio in che direzione dovrà andare la {#coppia}. I single, invece, non avranno modo di superare l’ostacolo della relazione prettamente sessuale, questo almeno fino alla fine del mese. Impegno e sopportazione, sono queste le parole chiave dell’affettività che l’istrionico Leone dovrà ben apprendere.

Lavoro:

La sfera lavorativa rischia di essere un po’ piatta per questo settembre dei Leone, soprattutto perché i cambiamenti importanti sono già avvenuti negli scorsi mesi e, ora, si deve progredire con l’adattamento alle nuove mansioni. Inutile sarà pretendere immotivatamente, soprattutto da colleghi e superiori, mentre vincenti si riveleranno le strategie a mosaico. Bisognerà, infatti, aggiungere giorno per giorno un tassello alla propria carriera: a fine mese ci si ritroverà con un’inaspettata sorpresa.

Salute:

La salute dei Leone a settembre non presenta particolari intoppi, ma nemmeno degli slanci esagerati. Il fisico dovrà essere mantenuto in costante allenamento, bisognerà evitare di concedersi troppo alla pigrizia e non lesinare le attività energiche. Il movimento, infatti, farà da contraltare alla noia quotidiana e permetterà di scaricare in modo soddisfacente le tensioni. Un occhio di riguardo, infine, anche all’alimentazione: non è necessaria una dieta in senso stretto, bensì una nutrizione con cibi sani, biologici e di stagione.