Un gennaio 2013 un po’ in sordina per gli amici del Toro, già stanchi dell’opposizione di Saturno nonostante sia iniziata da pochissimi mesi. Vi è un po’ di nervosismo causato da Marte, che andrà a colpire tutti i settori di vita alimentando dei litigi a volte inutili. Più calma è invece la sfera affettiva, supportata da una Venere amica per gran parte del mese. L’anno nuovo incomincia, quindi, con un solo imperativo: la pazienza.

Amore:

L’amore di gennaio sarà dicotomico per gli amici del Toro: da un lato Venere alimenta la passione fisica, dall’altro Marte rinvigorisce il conflitto. I nati nel segno si troveranno quindi stretti fra due fuochi e dovranno, di giorno in giorno, cercare di non soccombere fra queste forze l’un l’altra lesive. Fortunatamente sarà Venere ad aver la meglio, rafforzando il legame sessuale tra i partner e alimentando la voglia della scoperta, soprattutto di nuove fantasie mai testate prima. In questo senso, a esserne avvantaggiati saranno i single in cerca di relazioni frugali e senza troppe conseguenze. Qualche difficoltà in più per le coppie consolidate, invece, perché proprio Marte andrà a stimolare delle questioni da risolvere per troppo tempo procrastinate.

Lavoro:

L’opposizione di Saturno potrebbe farsi particolarmente sentire soprattutto in ambito lavorativo, dove i Toro rischiano di perdere troppo facilmente le staffe. È meglio non alimentare troppi conflitti con colleghi e superiori di lavoro, perché si rischia di uscire perdenti da qualsiasi discussione. Migliore è la condizione, invece, dal punto di vista strettamente finanziario: i nati nel segno riusciranno a strappare un buon investimento, probabilmente verso la fine del mese. Chi fosse alla ricerca di una nuova occupazione, infine, mandi il proprio curriculum senza lasciarsi ammaliare da facili speranze: meglio attendere la primavera per cambiamenti di gran sorta.

Salute:

Attenzione alle influenze e ai malanni di stagione in questo gennaio, perché Marte dispettoso potrebbe portare a delle energie un po’ troppo sottotono. Meglio, allora, non esporsi a sbalzi di temperatura, non eccedere nei vizi e controllare attentamente la dieta. L’attività fisica è sicuramente consigliata, ma con parsimonia. Ideali, infine, sono gli spazi di relax da ritagliare nel weekend, magari in compagnia di una persona che sappia come limitare tensioni e nervosismi.