Il mese di giugno sarebbe perfetto per gli amici della Vergine, se non fosse per quelle questioni di cuore che appaiono proprio difficili da risolvere. Per le prossime quattro settimane, perciò, i nati nel segno sono chiamati a dotarsi della loro proverbiale pazienza, soprattutto nei rapporti interpersonali, siano essi con il partner o con le persone importanti della loro vita. Come dice il proverbio, sfortuna in amore e fortuna in gioco, quindi chissà che non si peschi il biglietto fortunato della lotteria.

Amore:

L’amore sembrerebbe un tema da accantonare in questo giugno della Vergine, con Venere, Plutone e Giove dispettosi e noiosi. Le incomprensioni potrebbero essere all’ordine del giorno, la capacità di attrarre una nuova preda azzerata, la voglia di sperimentare in camera da letto praticamente inesistente. La situazione potrebbe essere più dura per le coppie consolidate che per i single, perché quest’ultimi hanno possibili vie di fuga. Una persona libera da legami, infatti, potrà semplicemente scegliere di rimandare amore e sesso a tempi migliori. Le coppie, invece, dovranno imparare a convivere con l’insoddisfazione loro e del partner, un processo di certo non facilissimo da apprendere. Ma niente paura, si tratta solo di resistere ancora qualche settimana.

Lavoro:

La sfera lavorativa è sicuramente migliore a giugno per i Vergine, soprattutto nelle due settimane centrali del mese. Mercurio aiuta a districare quelle matasse accumulate da troppi mesi, sbrogliando una questione d’ufficio che stava diventando ormai insostenibile. Il rapporto con i colleghi diventa più diplomatico, i superiori iniziano ad essere più equi e si può iniziare a fantasticare sul futuro di carriera. Non è ancora il momento, tuttavia, per un colpo di testa. Niente cambi repentini d’occupazione o richieste immotivate d’aumento: per quelle il tempo sarà particolarmente propizio dopo l’estate.

Salute:

Non vi sono malanni in senso stretto per il giugno della Vergine, ma i soliti Venere e Giove potrebbero rendere i nati nel segno irascibili. Per tutte le prossime quattro settimane, perciò, utile sarà inserire nelle proprie routine ampi spazi da dedicare al relax, magari con delle sessioni di massaggi, delle saune o anche solo una passeggiata all’aria aperta. Bisognerà prestare attenzione anche agli accessi alimentari, per non ritrovarsi dopo l’estate con qualche brutta sorpresa sulla bilancia.