Un mese medio, senza infamia e senza lode, attende i nati nel segno della Vergine. Settembre è stato davvero rigenerante, con buone notizie soprattutto in ambito relazionale, le prossime quattro settimane saranno da dedicare al mantenimento di quanto ottenuto. La fortuna assiste il segno, ma in tutti gli ambiti di vita non si avranno notizie eclatanti. Fortunatamente, nemmeno intoppi di alcuna sorta: quattro settimane tranquille, con cui consolidare il proprio essere e la propria carriera.

Amore:

Le occasioni amorose non mancheranno in questo ottobre della Vergine, tuttavia non vi sarà la facilità che ha caratterizzato il mese precedente. Questo non significa che l’amore riserverà brutte sorprese, bensì la necessità di maggiore impegno nella conquista e nel mantenimento di una relazione. I single dovranno puntare sul miglioramento del loro fascino, quindi via libera a trattamenti estetici e qualche visita in più dal parrucchiere, le coppie dovranno invece fare del dialogo il loro punto cardine. La chiave di volta di ogni rapporto sarà l’evoluzione e, in questa prospettiva, non bisognerà mai essere reticenti dal chiedere. Bisogna osare, la fortuna farà il resto.

Lavoro:

La sfera professionale non vede intoppi in questo ottobre, ma nemmeno picchi degni di nota. I nati nel segno della Vergine dovranno impegnarsi, di conseguenza, a mantenere quanto raggiunto negli ultimi tempi e, non ultimo, iniziare a porre le basi per nuovi progetti. Dalla metà del mese, inoltre, si invitano gli appartenenti al segno a tenere gli occhi ben aperti, perché un’occasione irrinunciabile potrebbe manifestarsi. Non si tratterà di un successo immediato, ma di un’anticipazione di quello che potrebbe succedere già nei primi mesi del 2012. Chi è alla ricerca della prima occupazione, inoltre, può approfittare dell’intero ottobre per lanciarsi in colloqui di lavoro: molti di questi potrebbero essere davvero proficui.

Salute:

La forma fisica sarà buona per questo ottobre, anche se alcune Vergini potrebbero soffrire qualche strascico di un fastidio mal curato nel mese precedente. Nulla di preoccupante, tuttavia. Nelle prossime quattro settimane, tuttavia, bisognerà stare molto attenti al dosaggio delle energie, perché inutile sarà strafare. Oltre a cadere in una stanchezza quasi cronaca, si potrebbe anche alimentare il versante dell’ansia con delle aspettative che risultano particolarmente irrealizzabili. Utile, perciò, sarà improntare il mese sui giusti tempi tra lavoro e relax, non lesinando affatto il tempo da dedicare alla più completa riduzione dello stress.