La foto qui a lato ritrae la first lady americana Michelle Obama intenta a coltivare, insieme ai suoi collaboratori, i cento metri quadrati dell’orto creato appositamente per lo scopo nel giardino della Casa Bianca.

Sembra, infatti, che la passione per il giardinaggio e per il contatto ravvicinato con il terreno e le piante sia diventata, negli ultimi tempi, il passatempo preferito di molte persone. Il segreto è avere molta pazienza e costanza, oltre che saper organizzare nel migliore dei modi spazi, tempi e tecniche.

Che sia per risparmiare, per curare fai-da-te orti e giardini, o per riscoprire il contatto con la natura, certo è che l’hobby del giardinaggio è sulla buona strada per diventare una passione esclusiva e alla moda.

Questa nuova tendenza ha addirittura un nome: si chiama Orto Fashion ed ecco, qui di seguito, la selezione effettuata dal Corriere della Sera di alcuni degli oggetti che non dovrebbero mai mancare per il giardinaggio più glamour del 2010:

  • Un set di accessori da lavoro, acquistabile sul sito del Victoria&Albert Museum di Londra, composto da un paio di guanti rivestiti di pelle sintetica e di gomma, abbinati agli attrezzi di alluminio che riprendono i disegni di William Morris;
  • L’innaffiatoio Stelton che, oltre, ad assolvere egregiamente la propria funzione, è un ottimo complemento d’arredo. Il suo design moderno e lineare gli consente di confondersi tra i vostri oggetti di casa;
  • Gli stivali firmati Marc Jacobs: un altro esempio del perfetto connubio tra funzionalità e moda. Disponibili in diversi colori fluorescenti;
  • I vasi tessili, leggeri e riciclabili al 100% dell’azienda francese Bacsac. Sono garantiti 10 anni e disponibili in diverse forme e dimensioni, per adattarsi al meglio a tutti gli spazi;
  • Gli attrezzi da giardino, firmati dalla celebre casa d’alta moda Hermès, a forma di cuore. Il set completo costa 270 euro;
  • I vasi, realizzati con minuscole perle di plastica, che BCSXY ha presentato alla Galleria Rossana Orlandi, durante l’ultimo Salone del Mobile, in collaborazione con Editions in Craft;
  • Il cappello da giardino per proteggersi dal sole, facente parte della collezione Borsalino. Il panama è chiaramente ispirato a una tradizione country;
  • Il righello per seminare le piante alla giusta distanza l’una dall’altra, firmato Hen&Hammock e il set con i sacchi di iuta, i semi, il seminatore in quercua e il filo d’arancio;
  • La collezione di vegetali realizzati interamente in tessuto da Scholten e Baijings. Estremamente precisi e verosimili, possono diventare dei perfetti oggetti da interno;
  • Le targhette ispirate ai fumetti, disegnate da Normal Studio per distinguere fra loro i semi piantati;
  • Vasi come fossero cartoline: A Studio for Design crea cartoline ispirate a scenari urbani e botanici. Sono in vendita su questo sito;
  • Le campanelle di vetro per proteggere, oltre che abbellire, le preziose piantine del vostro orto. Sono create da Haxnicks e si chiamano Victorian Bells;
  • Le ceste in salice per raccogliere il raccolto con stile: costano 42 euro e si vendono, in 3 diverse misure, su Garden Trading;
  • L’elegante contenitore per realizzare il fertilizzante per il vostro terreno. In vendita su Kew Gardens;
  • Il piccolo innaffiatoio di ceramica, per innaffiare le piantine più piccole e delicate. Funziona con una leggera pressione sul tasto superiore ed è in vendita, a 6 euro, ancora su Garden Trading;
  • Gli attrezzi da giardino realizzati in rame. Leggeri, maneggevoli e adatti al contatto con il terreno, sono realizzati dall’austriaco Johannes Stadler.

Non vi resta, allora, dopo questa breve descrizione, che dare un’occhiata alla gallery di qui seguito e scegliere l’oggetto da giardino che più fa per voi.