Osama bin Laden è protagonista di “Kill Osama”, film diretto da Kathryne Bigelow. E divampa la polemica: è stata aperta un’inchiesta per capire se vi sia stata una fuga di notizie dalla Casa Bianca relativa all’operazione di Abbottabad del primo maggio, in cui il leader di Al Qaeda trovò la morte.

L’uccisione di Osama bin Laden è stata forse la più grande operazione ben riuscita dell’amministrazione di Barack Obama, che si sta or ora affacciando alle presidenziali del 2012, per cui un film che abbia anche lontanamente un valore celebrativo è normale che sollevi moltissime polemiche.

Galleria di immagini: Osama bin Laden

Il cast tecnico del film su Osama bin Laden emerse già ad agosto, quando iniziò l’inchiesta del Pentagono.

Sul New York Times si disse che c’erano dei registi che si avviavano ad avere accesso a informazioni di alto livello sulla missione più segreta della storia. A quel punto Peter King presentò un’interrogazione per sapere a cosa avessero avuto accesso tali registi, che si sono rivelati essere la Bigelow e lo sceneggiatore Mark Boal.

Regista e sceneggiatore hanno comunque già trattato di problemi militari, avendo girato “The Hurt Locker” sugli artificieri militari in Iraq: al tempo la pellicola valse loro l'{#Oscar}. E in fondo, nonostante l’inchiesta, sembra che comunque vada sarà un successo: c’è molto interesse intorno a questo film, per cui, a meno che il segreto militare su Bin Laden non dovesse oscurarlo, la pubblicità a mezzo polemica è già pronta.

Fonte: La Stampa.