James Franco e Anne Hathaway sono stati scelti come presentatori dell’83ma edizione della cerimonia degli Oscar. Entrambi sono ottimi attori, ma per presentare la serata degli Oscar sono necessarie anche altre qualità che i due artisti han dimostrato di non avere. Fin dall’inizio, è risultata chiara la totale inesperienza dei due attori nell’affrontare il palcoscenico.

I due presentatori si sono spesso intralciati a vicenda, oltre a sbagliare più volte i tempi degli applausi o delle risate. Non c’è stato alcun brio o leggerezza nella loro conduzione e la serata è rimasta abbastanza piatta e prevedibile.

Galleria di immagini: Oscar 2011: Anne Hathaway e James Franco

Il momento clou della cerimonia è stato quando la Hathaway si è presentata in tuxedo mentre Franco è apparso travestito da Marilyn Monroe. Lo sketch avrebbe dovuto prevedere Franco cantare “Burlesque”, per poi farsi sostituire da Cher. La canzone, però, non ha ricevuto alcuna nomination e Franco allora ha cercato di cambiare questo siparietto comico: il risultato è stato terribile e il pubblico non ha mancato di esprimere il proprio disappunto.

La critica americana ha così ferocemente criticato i giovani conduttori della cerimonia, preferendo la Hathaway ma bocciando James Franco. Tim Goodman di “The Hollywood Reporter” ha così commentato:

“L’83ma edizione degli Oscar sarà ricordata come la notte in cui James Franco non ha potuto recitare il ruolo di presentatore. Anne Hathaway ha cercato di ballare e cantare, mentre Franco sembrava assente, non interessato a quello che stava accadendo intorno a lui ed aveva sempre il sorriso da gatto sornione stampato sul viso”.

Dello stesso parere è anche Hank Stuever del “The Washington Post”, che ha così scritto:

“La Hathaway ha lavorato molto per questo ruolo, Franco, invece, sembrava uno di quei giocatori di lacrosse con cui speri che tua figlia sia uscita solo per un po’, una specie di smorfioso – belloccio”.

Anche Robert Blanco di “USA Today” ha criticato la performance di Franco:

“Almeno la Hathaway si è mostrata molto partecipativa, al contrario del suo partner che, in alcuni momenti, sembrava stesse preparando il remake di “Dazed and Confused” (“La vita è un sogno”)!”.