Oscar 2012, the time has come. Durante la settimana che precede la cerimonia degli Academy Awards il cinefilo esterna la sua indole ragioneristca, amante dei numeri, delle tabelle e delle percentuali dei bookmaker. Il fascino dell’onniscienza invade la mente e gli animi dell’appassionato di cinema, pronto a giocarsi tutto pur di anticipare le scelte dell’Academy. Ossequiosi delle tradizioni, ecco i papabili vincitori 2012 per DireDonna.

Galleria di immagini: Oscar 2012, i superfavoriti

Secondo le analisi del fantamercato Hollywoodiano a conquistare gli Oscar 2012 saranno il cast e la troupe di “The Artist“, asso pigliatutto della award season 2012. Sembra certa, infatti, la statuetta nelle categorie miglior film, miglior regia e miglior attore, ma ci sono alcuni contendenti pronti a ribaltare i pronostici. “Paradiso Amaro”, “Hugo Cabret” e “The Help” potrebbero infatti primeggiare nella categoria miglior pellicola, mentre George Clooney e Brad Pitt sono i favoriti per l’interpretazione maschile insieme al prediletto Jean Dujardin. Il regista Michel Hazanavicius, invece, dovrà fare i conti con Woody Allen per “{#Midnight in Paris}”, Alexander Payne per “Paradiso Amaro” e, infine, con Martin Scorsese per “Hugo Cabret”. Ma non è finita: difficile, ma non impossibile, la vittoria per l’outsider “The Tree of Life“, il capolavoro anti-oscar di Terrence Malick potrebbe aggiudicarsi, per la gioia di molti, il premio per la miglior regia e il miglior film.

Sarà l’Iron Lady Meryl Streep la più votata dai membri dell’Academy? Dopo il record di 17 nomination e due Oscar vinti, l’84esima edizione porterà all’interprete di “Hannah e le sue sorelle” il terzo riconoscimento; ma, attenzione, si preannuncia un avvincente scontro tra prime donne in compagnia di Viola Davis, protagonista di “The Help“. Il film, dal cast all women, è di fatto il rivale da abbattere per le altre signore in nomination: le attrici non protagoniste hanno già stracciato il biglietto di ringraziamento, vincerà Octavia Spencer.

Ma il derby più atteso dai bookmaker sarà l’inedito scontro tra gli over 80 Cristopher Plummer e Max Von Sydow, candidati rispettivamente per “Beginners” e “Molto forte, incredibilmente vicino“. Von Sydow potrebbe, infatti, diventare l’artista più anziano vincitore di un Oscar, ma la performance attoriale di Plummer, vegliardo coming out di rara poesia, sembra aver conquistato l’intera awards season. Infine, “A Separation” di Asghar Farhadi è il più quotato per la vittoria come miglior film straniero.

Chi, invece, non salirà sul palco del Kodak Theatre saranno il cast e la troupe di “Carnage“, Michael Fassbender per “Shame” e Leonardo DiCaprio per “J.Edgar”, dimenticati dai membri dell’Academy. Esclusi alcuni possibili colpi di scena, “The Tree of life” e i film d’animazione “A Cat in Paris” e Chico & Rita, i ragionieri possono dormire sonni tranquilli: tutto si svolgerà secondo previsioni, in linea con la prevedibilità delle candidature 2012.

Carta e penna: l’appuntamento con il TotoOscar è fissato per questa sera, a partire dalle 22.55, su SKY Cinema 1.