L’ormone ossitocina, definito anche come la “droga naturale dell’amore”, può aiutare a vincere le tossicodipendenze, dall’alcool e da altre droghe. È il risultato di una nuova ricerca condotta da un gruppo di scienziati australiani, che dopo aver testato l’esperimento sui topi, hanno avviato sperimentazioni cliniche con la collaborazione di alcuni alcolisti, fornendo loro uno spray nasale di ossitocina per capire se sarà in grado di diminuire il desiderio verso l'{#alcol}.

I risultati dell’esperimento condotto dal professore Iain McGregor del Brain and Mind Institute di Sydney, presentati alla conferenza dell’Australian Professional Society on Alcohol and other Drugs in corso a Hobart, hanno dimostrato che dopo aver somministrato dosi di ossitocina in topi adolescenti prima di essere esposti a alcool e anfetamine, gli stessi in età adulta si sono rivelati meno interessati a droga e alcool, mostrandosi peraltro più socievoli del solito con i propri coetanei.

L’ormone ossitocina possiede un effetto antistress e nelle donne si sviluppa particolarmente durante il travaglio e dopo il parto, così da poter sviluppare un forte legame con il neonato. Secondo i ricercatori, se sarà possibile imbrigliare questo senso di benessere donato dall’ormone in un trattamento medico dedicato alla cura dalla dipendenza da alcool e droghe, si potrà neutralizzare più facilmente il fenomeno, migliorando anche i rapporti del paziente con i suoi familiari e amici.