I capelli sono una delle parti del corpo a cui noi donne prestiamo maggiore cura. Non sempre però tutte queste attenzioni (creme, tinte, phon, spazzola) fanno del bene, anzi. Il problema dei capelli crespi infatti non è più riservato solo a chiome ricce e mosse, ma è diventato sempre più diffuso come conseguenza dell’eccessiva esposizione al sole, dell’inquinamento, degli agenti chimici di colori artificiali e dell’uso di piastre e ferri. I capelli così diventano secchi e disidratati, incapaci di assorbire e mantenere la giusta idratazione.

Soprattutto in estate sono esposti costantemente allo stress del sole, dell’acqua salata e della sabbia. Riuscire a mantenerli idratati nei mesi più caldi però non è impossibile.

Galleria di immagini: Otto semplici consigli per combattere una chioma crespa

Ecco come fare.

No stress

Evitate di asciugare i capelli con phon, piastre o arricciacapelli. È sempre meglio lasciare che si asciughino in modo naturale senza stressarli.

Occhio alla spazzola

Spazzolare i capelli in modo eccessivo e prolungato può causarne la rottura. Spazzolateli con delicatezza, partendo sempre dalle punte e risalendo per gradi fino alla radice.

Ingredienti naturali

Utilizzate preferibilmente shampoo contenenti umettanti naturali. Gli umettanti sono delle sostanze che vengono inseriti all’interno dei cosmetici per mantenere un certo grado di idratazione e umidità. Uniti all’olio che si trova naturalmente sulla nostra cute, forniscono ai capelli tutta l’idratazione di cui hanno bisogno.

Attente all’asciugamano

Uno dei gesti più spontanei per asciugare i capelli prima di passare al phon è proprio quello di strofinarli con l’asciugamano, con l’unica conseguenza di seccarli ancora di più. Provate invece ad avvolgerli all’interno della spugna e lasciare che rilascino l’acqua a poco a poco.

Non esagerare con i lavaggi

Lavare i capelli ogni giorno può risultare dannoso, ma nel caso in cui sia necessario scegliete sempre shampoo poco aggressivi e naturali.

Impacchi naturali per idratare

Applicare degli impacchi a base di olio aiuta a migliorare l’idratazione e la morbidezza dei capelli. Anche se il processo può risultare noioso (è molto importante risciacquare con la massima attenzione i capelli dopo l’impacco, eliminandone ogni traccia) l’olio – in particolare quello di Ricino – è un eccellente idratante naturale.

Una ricetta veloce: mescolate 2 cucchiaini d’olio, 2 tuorli di uova e 2 cucchiaini di miele e tenete in posa sui capelli per 10-30 minuti.

Scegliere bene il balsamo

Utilizzate un balsamo di buona qualità, evitando di applicarlo direttamente sulla cute e insistete invece sulle punte.

Aceto di mele

Per aumentare la brillantezza e la morbidezza dei vostri capelli, provate a lavarli con dell’acqua mischiata a dell’aceto di mele, ottimo rimedio anche per combattere la forfora e per ristabilire il tasso di acidità naturale dei capelli.