I dolori che si hanno durante l’ovulazione, che non sono quelli del ciclo mestruale,  molte donne ne soffrono accusando fastidiosissimi dolori al basso ventre, possono durare qualche ora o protrarsi per più giorni. Non si tratta di un disturbo vero e proprio, ma di un insieme fastidi.

Questo sintomi dolorosi  hanno un nome ben preciso, “Mittelschmerz”, che in tedesco significa “dolore di mezzo”. Infatti, i dolori si hanno a metà ciclo mestruale. Sono molto simili ai dolori mestruali o dell’avvenuto concepimento, dell’inizio di una gravidanza.

Oltre ai dolori che si concentrano al basso ventre si possono accusare anche una serie di altri sintomi, come l’aumento di volume e consistenza del seno, l’incremento del desiderio sessuale, la variazione della temperatura basale, l’alterazione del muco cervicale (che diventa più denso ed elastico) e piccole perdite ematiche.

Il problema si può manifestare a metà del ciclo mestruale, durante l’ovulazione, quando il follicolo, cioè la piccola sacca che all’interno delle ovaie contiene l’uovo, si rompe, rilasciando l’uovo stesso.

I sintomi dolorosi sono dovuti al rigonfiamento del follicolo, dell’irritazione del rivestimento addominale (peritoneo) causata dal rilascio di sangue e di altri fluidi nella rottura del follicolo o della mancata apertura delle ovaie.

Non essendo una  vera malattia , non ci sono cure specifiche. Possono essere utili i farmaci antidolorifici o analgesici per diminuire i dolori. Se la sintomatologia dolorosa dura per più giorni e diventa più tosto dolorosa, è consigliabile rivolgersi al medico.

photo credit: VlaD (DaV.) via photopin cc