Palestre solo per obesi, vietato l’accesso ai magri. Sembra incredibile eppure questa notizia arriva dagli USA, in particolare da una catena di centri sportivi, i Downsize Fitness, all’interno dei quali si praticano solo esercizi per dimagrire e si effettua una selezione al contrario: i magri non possono entrare.

=>LEGGI come scegliere la palestra giusta

Anche a New York questo nuovo trend sta prendendo piede e si moltiplicano le palestre riservate a chi è in sovrappeso, come la Buddha Body Yoga che per una volta non ha nulla a che vedere con le pratiche spirituali del buddismo ma il cui nome rievoca semplicemente le fattezze non proprio esili del Buddha.

Sempre a New York nel Midwest spopolano gli Square One Fitness Club: palestre dove anche gli attrezzi sono a misura di taglie forti come i tapis roulant più larghi del normale, le cyclette calibrate per sopportare pesi massimi e la totale assenza di specchi alle pareti per evitare che i clienti si demoralizzino troppo nel vedere la propria immagine riflessa.

=>LEGGI perché l’obesità è in diminuzione negli USA

Il successo di queste nuove palestre risiede nel fatto che finalmente chi è in sovrappeso può allenarsi senza sentirsi diverso, senza provare vergogna nel confronto con gli altri corpi più magri e tonici e ottenendo quindi un beneficio oltre che fisico anche psicologico.

Fonte: Tgcom24