Pancia piatta in tempi stretti per un’emergenza mondana? Matrimonio, settimana di vacanza al mare in arrivo ma si deve ancora fare i conti con quell’ultimo rotolo di pancetta? È possibile ottenere ottimi risultati in breve tempo con una serie di esercizi mirati e alcune modifiche alla propria alimentazione.

Dimagrire in modo permanente in soli pochi giorni è impossibile, pena riprendere i chili persi nel giro di poco tempo, ma ottenere una pancia piatta in sette giorni è invece una manovra del tutto verosimile. Bisogna però arrendersi all’idea che per 7 giorni bisognerà rimanere incollati alla palestra o agli attrezzi.

Per prima cosa, infatti, è necessario assicurarsi di bruciare calorie costruendo massa muscolare attraverso un allenamento di tre giorni a settimana fatto di esercizi full body. Perciò largo agli affondi, alle flessioni e a esercizi di pull-up dove bisogna sollevarsi con le braccia. Una serie da 15 ripetizioni che va intervallata da salto con la corda per un minuto.

Secondo passaggio è dedicarsi più meticolosamente agli addominali, con esercizi classici da fare altre tre volte a settimana: stese sulla schiena a gambe piegate per sollevarsi con i gomiti alzati e quelli al contrario dove si è stese sulla schiena e si sollevano le gambe. Tre serie da 20 ciascuno e il gioco è fatto. Per chiudere con le flessioni sui gomiti dove si mantiene posizione per 30 o 60 secondi, da ripetere 4 volte.

A questo punto bisogna passare all’alimentazione. Per ottenere risultati apprezzabili, per 7 giorni bisogna fare a meno del sale, e sostituirlo con spezie e altri condimenti, come aglio, origano, basilico, salvia, aceto o limone, qualunque cosa serva a insaporire senza passare per il sodio. In questo modo si riduce drasticamente la ritenzione idrica, e l’effetto sarà immediato sulla pancia. Dopodiché bisogna sostituire cibi già confezionati, generalmente troppo ricchi di zuccheri e grassi, e fare largo a frutta e verdura fresca, pesce, manzo, pollo, pane e pasta integrale, e latticini magri.

Infine non bisogna sottovalutare il ruolo che lo stress ha sull’organismo. L’ansia infatti favorisce la produzione di cortisolo che non solo fa aumentare di peso, ma spinge il grasso a mettersi proprio nell’area della pancia. Ultimo suggerimento è quindi quello di mantenere il più possibile la calma di fronte a qualsiasi situazione.

Fonte: Times of India