Capodanno 2013 è dietro l’angolo e si avvicina l’appuntamento con il veglione, ma anche con la prova dell’abito scelto per questa serata speciale. Dopo gli stravizi di Natale avere una pancia piatta potrebbe essere difficile, ma basta seguire poche regole nei giorni che precedono il 31 dicembre e tornare in forma in poche mosse.

=> Scopri tutti i consigli per la pancia piatta

L’obiettivo principale è solo uno: combattere il gonfiore accumulato durante le festività natalizie, risultato di troppa sedentarietà, molte calorie in più provenienti dal cibo ma anche dalle bevande. Non facendo movimento, inoltre, anche l’intestino ne risente ed è proprio questo il punto di partenza per ritrovare la tanto agognata pancia piatta.

Prima di illustrare gli esercizi ideali per sgonfiare l’addome in pochi giorni, ecco un rimedio sempre valido per rimettersi in forma e bruciare le calorie assunte a Natale: 30 minuti di corsa al giorno, ma anche trascorsi facendo una passeggiata a passo sostenuto, possono aiutare non poco a stimolare il metabolismo e ritrovare un po’ di tonicità. Tanto più che si tratta di attività fisiche che non richiedono alcun costo, e che è possibile praticare anche in vacanza ovunque ci si trovi per trascorrere le vacanze di Natale.

=> Scopri perché non riesci ad avere una pancia piatta

Per la pancia piatta, tuttavia, è fondamentale concentrarsi di alcune serie di esercizi mirati: parliamo del Crunch, l’esercizio base per allenare gli addominali da effettuare distesi a terra, con le gambe piegate, sollevando le spalle dal pavimento contraendo il più possibile i muscoli dell’addome, senza sforzare la schiena.

Per ottenere risultati ottimali è preferibile eseguire 3 serie da 20 esercizi, variando anche la posizione e ricordandosi di espirare nella fase della contrazione addominale, inspirando nel ritorno. Ovviamente per garantire il raggiungimento dell’obiettivo è necessario curare anche l’alimentazione, preferendo i cibi ricchi di fibre (che regolano il transito intestinale) e bevendo molta acqua anche lontano dai pasti, in modo tale da favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

=> Vai allo speciale di DireDonna dedicato al capodanno 2013

Per potenziare la riduzione del gonfiore addominale è anche possibile ricorrere al carbone vegetale, un ottimo integratore specifico per i disturbi dell’intestino, o anche semplicemente bevendo un paio di tazze di tisana al finocchio nell’arco della giornata.