Ieri Papa Bergoglio ha celebrato nella Cappella Sistina la Messa per la festa del Battesimo del Signore. Un evento toccante in cui il pontefice ha amministrato il sacramento a ventisei neonati, tredici maschietti e altrettante femminucce che, come da tradizione, sono figli di dipendenti dello Stato della Città del Vaticano.

Così come aveva ribadito già l’anno scorso, Papa Francesco alla fine dell’omelia ha voluto parlare dell’allattamento rivolgendosi direttamente alle mamme per invitarle a nutrire i propri figli senza vergogna anche in occasioni ufficiali come quella:

“Quando un bambino piange perché ha fame, alle mamme dico: se ha fame, dagli da mangiare qui, con tutta libertà“.

Un concetto su cui il papa ha voluto puntare l’attenzione, dopo aver ovviamente parlato dell’educazione dei bambini e del ruolo primario dei genitori che dovrebbero innanzitutto insegnare loro il senso per la fede:

“Oggi portate qui i figli per ricevere il battesimo, così la fede viene trasmessa da una generazione all’altra, come una catena. Questi bambini e queste bambine passati gli anni occuperanno il vostro posto con un altro figlio, il vostro nipotino. Non dimenticatevi che la più grande eredità che voi potete dare ai vostri bambini è la fede“.

pt>