Martina Caironi porta un altro oro al medagliere italiano. Le Paralimpiadi di Londra 2012, per lei, sono state particolarmente ricche: oltre alla medaglia dal metallo più prezioso, la Caironi ha portato a casa anche il record del mondo.

Martina Caironi ha corso i 100 metri nella categoria T42: già campionessa europea e mondiale, arriva alle Paralimpiadi di Londra con tanta voglia di gareggiare e realizzare un sogno. Martina è giovanissima, ha solo ventidue anni e questa, per lei, è la sua prima gara olimpica; l’atleta arriva a Londra dopo un anno di grandi allenamenti e di faticoso studio – è reduce dal progetto universitario Erasmus frequentato in Spagna.

Dopo due false partenze, finalmente le atlete iniziano la gara. Martina Caironi non parte al massimo, ma in soli cento metri supera le due atlete che le stanno davanti e taglia il traguardo a 15”87, rompendo il precedente record di 15”89.

La ragazza, visibilmente emozionata, regala alcuni dei sorrisi più belli di tutta l’Olimpiade quando sale sul gradino più alto del podio e canta l’inno di Mameli. Di sicuro, Martina Caironi è ora una delle atlete da temere: nell’arco di pochi anni, non solo ha conquistato medaglie e abbattuto record macinando i cento metri, ma ha anche vinto un bronzo nei campionati del mondo di salto in lungo.

Fonte: Corriere della Sera