Il produttore e regista Oren Peli ha confermato che il sequel del film horror “Paranormal Activity“, giunto al suo terzo capitolo, arriverà nei cinema il 21 ottobre 2011.

La trama è naturalmente top secret, e non si sa neanche se il regista Todd Williams ritornerà dietro la macchina da presa.

Il franchise di “Paranormal Activity” è sinonimo di successo. Infatti nel 2009, il primo episodio della trilogia era stato definito “il caso cinematografico dell’anno”, poiché costato poco più di 15.000 dollari, in poche settimane aveva raggiunto i 108 milioni di dollari di incassi. Il sequel, “Paranormal Activity 2″, ha guadagnato oltre 82 milioni di dollari negli Stati Uniti e ben 516 milioni di dollari a livello internazionale a fronte di un costo di produzione di appena 3 milioni di dollari.

Visti gli incredibili successi di botteghino, la Paramount Pictures non ha esitato ad approvare Paranormal Activity 3. La major non ha neanche specificato se il franchise sarà una semplice trilogia o se diventerà una saga horror infinitesimale.

La trama della saga racconta della giovane Katie (Katie Featherston) che è perseguitata da un demone. Vista l’esigua trama, non si capisce come il produttore Oren Peli possa pensare a trasformare la trilogia annunciata in una saga. Il paragone con la famosa saga horror di “Saw” sorge spontaneo. “Saw” è arrivato al suo capitolo finale con il settimo capitolo, grazie a una trama complessa e ben articolata. “Paranormal Activity” si basa semplicemente sulla persecuzione, neanche troppo horror, di un demone.

Probabilmente il futuro di “Paranormal Activity” dipenderà dal successo di botteghino che il terzo episodio del franchise riuscirà a ottenere.