Quello del 5 febbraio è stato proprio un week end di paura perché è uscito nelle sale italiane “Paranormal Activity“, il film horror di Oren Peli che ha terrorizzato anche Steven Spielberg.

Il film di Peli ha ottenuto un ottimo successo nel suo primo week end di programmazione raggiungendo 3.6 milioni di euro con un’altissima media per sala.

Il re incontrastato del box office dell’ultimo mese, cioè il film di fantascienza di Cameron, “Avatar“, ha così vacillato per qualche giorno.

In realtà, neanche il tanto atteso e tanto discusso film di Oren Peli è riuscito a detronizzare “Avatar”.

La pellicola di Cameron, con i suoi alieni blu e il fantastico pianeta di Pandora, continua la sua corsa inarrestabile.

Con un guadagno di 47,8 milioni di euro complessivi, “Avatar”, secondo i dati del Cinetel, è diventato il titolo di maggiore successo della storia in Italia.

Bisognerà vedere se il film horror “Paranormal Activity” continuerà a riempire le sale o se si arresterà nelle prossime settimane.

Il prossimo week end uscirà nelle sale italiane un altro film molto atteso e amato dal pubblico italiano: “Scusa ma ti voglio sposare” di Moccia.

Se i “bamboccioni” di Muccino non sono riusciti neanche a far tremare un po’ “Avatar”, forse la commedia romantica di Moccia potrà insidiare il mondo fantastico di Cameron, attualmente spaventato anch’esso dalle sinistre presenze di “Paranormal Activity”.