La parete attrezzata in cartongesso è una delle soluzioni che più si sta diffondendo nella case contemporanee non solo per il soggiorno, ma anche per la camera da letto. Non c’è da stupirsene, visto che il cartongesso è tra i materiali più usati nell’edilizia leggera per merito della sua velocità di applicazione e delle qualità termoacustiche. Una parete di cartongesso solitamente ha uno spessore di 8-10 cm ed è composta da due lastre esterne di cartongesso e da un’intercapedine che può essere riempita di materiale isolante, fonoassorbente, ma anche utilizzata come traccia per cavi o tubi.

Prima di addentrarci tra vantaggi e le proposte della parete attrezzata in cartongesso, meglio chiarire qualche dubbio che riguarda l’utilizzo di questo materiale e la scelta di preferirlo a una parete in muratura. La più grande perplessità che ha chi si informa sulla parete attrezzata in cartongesso è quella che riguarda la resistenza. Da un lato è naturale che una parete di cartongesso non possa avere la stessa identica resistenza di una costruita in muratura, ma tutto dipende da quello che si desidera realizzare. Vero anche che non si possono appendere viti e chiodi, se non per cose molto molto leggere, ma esistono degli appositi tasselli ad espansione per cartongesso ideali per fissare gli oggetti sospesi come i quadri, così come sono disponibili delle staffe per la tv.

Come già accennato, le tracce per tubi e cavi non sono un problema con le pareti di cartongesso, perché possono passare tra le due lastre che costituiscono il muro. Per il rumore di vuoto che infastidisce i detrattori del cartongesso, invece, non si può fare nulla.

I vantaggi della parete attrezzata in cartongesso

  • Spesa. La spesa, se il budget è limitato, è senz’altro un fattore di cui tenere conto: con il cartongesso si può spendere infatti fino al 40% in meno rispetto a una parete in muratura.
  • Velocità di applicazione. Tra i più grandi vantaggi del cartongesso vi è la velocità nel costruire il progetto, ma anche nello spostarlo se i conti fatti sulle misure dovessero risultare sbagliati.
  • Proprietà termoacustiche, ignifughe e idrorepellenti. Da non sottovalutare anche le qualità del cartongesso che gli permettono di ottenere un ottimo isolamento acustico e termico, come anche di tenere lontane fiamme vive e umidità.
  • Versatilità. Questa è forse la più grande qualità del cartongesso. Le pareti attrezzate possono essere progettate e personalizzate con nicchie, archi, varchi, ripiani orizzontali, verticali, obliqui, possono essere dalle linee squadrate o curve, ricoperte di piastrelle o dipinte.

Idee per la parete attrezzata in cartongesso

La parete attrezzata si trova di solito in soggiorno, a volte in camera da letto, ed è perfetta per raccogliere una serie di complementi e oggetti utili per le attività del tempo libero, dalla tv allo stereo, dai libri alla consolle per i videogiochi.

La parete attrezzata in cartongesso classica prevedere una tv a schermo piatto al centro, appesa su una parete supplementare in cartongesso o direttamente sul muro della stanza, e intorno ad essa scaffali e mensole varie per posizionare lettore dvd, dvd, casse, stereo, home theatre ma anche libri, vasi, soprammobili.

Tra le idee per una realizzazione più complessa, impegnativa ma anche soddisfacente, ci sono la parete attrezzata in cartongesso con camino, che prevede un caminetto non lontano dalla tv e può contenere anche un vano verso il pavimento per la legna; la parete attrezzata in cartongesso e pietra, che vuole la pietra naturale come base e sfondo ai ripiani di cartongesso per un effetto sofisticato; la parete attrezzata in cartongesso con ante, che permette di chiudere con ante leggere gli scaffali creati con cartongesso oppure di dare vita a vetrinette su misura.

Anche l’illuminazione, infine, vuole la sua parte, e può realizzare giochi di luci e ombre grazie ai faretti da posizionare nel cartongesso.