Due grandi debutti hanno solcato le passerelle della {#Parigi Fashion Week}: a presentare le nuove collezioni {#Christian Dior} e {#Saint Laurent} sono stati i due nuovi creativi Raf Simons e Hedi Slimane, ponendo così fine alla grande attesa che da mesi ha contribuito ha creare un fitto alone di mistero intorno ai due nomi. Due cambi di rotta ben determinati che, già a poche ore dalle sfilate, hanno fatto molto parlare i presenti e la stampa dedicata alla moda e non solo.

Abiti cortissimi, dai drappeggi importanti e dai tessuti preziosi: questo è quanto si è visto in scena da Raf Simons per Christian Dior, incomparabile simbolo della moda francese in tutto il mondo. Il designer belga ha perto la sua sfilata della Parigi Fashion Week con una rivisitazione dell’iconico tailleur Bar, presentato in chiave smoking. Anche i colori fanno la loro parte, sia a tinta unita che nelle stampe, perfettamente mescolati con tagli morbidi che avvolgono il corpo femminile. Per la sera tornano in auge le lunghezze, con gonne ampie in fantasie floreali e top aderenti in seta.

Il Grand Palais di Parigi ha invece visto proprio ieri il debutto di Hedi Slimane nel ruolo di nuovo direttore creativo di Saint Laurent, presentando la nuova collezione donna dedicata alla primavera/estate 2013. Molte creazioni fuori dagli schemi della maison, con un cambio radicale che non si è limitato certo al nome storico, sono state apprezzate dal pubblico di appassionati e addetti ai lavori: abiti grintosi, senza rinunciare alla classe, tutti declinati sul nero con qualche piccola concessione a un rosso acceso e al bianco. Giacche corte e pantaloni alla caviglia aderentissimi compongono il look ideale da giorno, lasciando spazio a gonne asimmetriche e guanti in pelle per la sera dai toni dark.