Alla Parigi Fashion Week, la moda di Valentino torna a farsi portabandiera della classe, dell’eleganza e della raffinatezza.

I due direttori creativi della maison, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, decidono di muoversi nella tradizione che ha portato alto il nome di Valentino. Tuttavia, alla Parigi Fashion Week la moda della casa italiana ha introdotto alcune novità per la primavera-estate 2013.

Galleria di immagini: Valentino PE 2013

Nero, bianco, rosso, color carne e tutte le loro sfumature sono i colori principali della collezione. I capi fasciano il corpo femminile, mostrandone le curve senza però esagerare e creando abiti – sia lunghi che corti – e cappotti dall’eleganza unica: in una sfilata parigina in cui molti stilisti hanno proposto ritorni al passato e collezioni vintage rilette talvolta in chiave futuristica, Valentino presenta una donna senza tempo, i cui abiti sopraffini attraversano decenni di moda senza sembrare mai troppo classici o troppo antichi.

Tuttavia, come si accennava sopra, alcuni dettagli fanno capire che la maison vuole proiettarsi, con cautela e morigeratezza, verso il futuro: l’uso di complessi giochi e creazioni di perline, pizzi e broccati ci fanno capire che la sperimentazione della casa Valentino è sempre dietro l’angolo. Inserti in pvc e in pitone si trovano nelle scarpe e nei trench, elementi che rendono più complessi abiti e giacche dal taglio semplice e classico, mentre alcuni modelli di scarpe sono interamente in plexiglass, segno inequivocabile che la maison non ha intenzione di fossilizzarsi.

Fonte: Il Messaggero