Sfila in una suggestiva ambientazione orientale, tra grandi pali che ricordano la bellezza del bambù, la nuova collezione di alta moda primavera/estate 2015 di Giorgio Armani Privè, e propone, come sempre, una femminilità altera, elegante e sofisticata, all’insegna del sublime e della ricercatezza più pura.

In passerella si susseguono look che affascinano per la purezza delle linee e la ricercatezza dei volumi che mai fasciano la figura, preferendo, invece, ottenere un effetto cocoon, morbido, di grande comfort. Sono capi occidentali nella loro concezione, ma con in più un tocco, un accenno o una nota orientale che fa subito chic e rende il tutto non solo più internazionale, ma più glamour e sontuoso perchè è una sintesi tra quanto di più raffinato questi due mondi così vicini eppur così lontani hanno saputo maturare culturalmente nel corso dei secoli.

Una collezione decisamente ethno-chic quella presentata da Giorgio Armani a Parigi con la sua linea Haute Couture Armani Privè, amatissima dalle star più eleganti e dalle jet setter che contano. Durante la prestigiosa fashion week francese, Giorgio Armani, che fa parte della folta schiera di italiani presenti in calendario, come Atelier Versace, Giambattista Valli e Valentino, tutti nomi molto importanti e sempre attesissimi al banco di prova della passerella, ha conquistato tutti con la sua moda sempre coerente con la sua cifra stilistica di rigore, minimalismo, purezza e charme.

Galleria di immagini: Armani Privè sfila a Parigi: foto

Tra flashback e flashforward, con in passerella molti capi cult che ricordano i grandi classici di Giorgio Armani, come i blazer e i capispalla, così sartorialmente perfetti da sembrare tagliati col rasoio, qui riproposti in una chiave più moderna e couture, con tessuti di rara preziosità e ricami che sono autentiche sculture a mano, lo stilista si diverte a rincorrere la sua musa, una donna antica e sempre nuova, timeless come l’assoluta bellezza dei capi che indossa che essendo al di là di ogni tendenza, non passeranno mai di moda. Questo è il segreto dellla vera haute couture: puntare a una sorta di immortalità, mentre il pret à portér deve essere lo specchio dei tempi, tempi che cambiano così velocemente, come sappiamo.

Nel mondo dell’alta moda, invece, tutto si cristallizza in un’atmosfera senza tempo ed è questa, come Giorgiio Armani  ben dimostra con questa sua collezione, il suo vero grande segreto.

Foto: Ufficio Stampa