Alla {#Parigi Haute Couture} ieri è stato il terzo giorno di sfilate, tutte dedicate all’alta {#moda} donna per l’autunno-inverno 2012/2013. Mentre iniziano già a delinearsi i primi trend dedicati alla prossima stagione fredda, sulle passerelle parigine ieri sono state mostrate agli addetti ai lavori e agli appassionati del fashion le nuove collezioni di Elie Saab, {#Jean Paul Gaultier} e {#Valentino}.

Galleria di immagini: Parigi Haute Couture, secondo giorno

La femminilità è d’obbligo nelle collezioni d’alta moda dello stilista libanese Elie Saab, rappresentata da abiti lunghi e morbidi, rigorosamente monocolore e impreziositi da ricami e piccoli cristalli che donano luminosità e attraggono lo sguado. Azzurro e petrolio, nero e color carne fino al lussuosissimo oro sono le tonalità scelte per l’occasione, ottime per mettere l’accento sulle linee principesche delle creazioni. Come le gonne si alternano tra linee dritte alle caviglie e ampie gonne a trapezio, così le le scollature giocano tra caste accollature e maliziosi scolli a V che giocano la carta della sensualità insieme ai pizzi trasparenti dei corpetti.

Jean Paul Gaultier torna in passerella col suo solito spirito creativo: modelle e modelli si alternano con creazioni borderline tra l’universo femminile e quello maschile; cilindri, panciotti e smoking dominano la scena, impreziositi da dettagli d’altri tempi rivisitati in chiave assolutamente moderna, come la retina per capelli che diventa subito un accessorio trendy. I colori sono decisi, come il nero, il viola fino all’oro del bustino in metallo, più un abito che una scultura, in perfetta chiave futuristica.

Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli presentano per Valentino una collezione completamente fuori dagli schemi tradizionali della maison, con abiti lunghi ed eleganti dominati da colori intensi come il blu, il nero e il rosso. Minimaliste e raffinate, le creazioni sono impreziosite da una scelta di tessuti ricchi come il broccato, il cachemire e il pizzo, preponderante negli intarsi che mostrano sensuali scorci di pelle.