Donatella Versace ha presentato ieri sera la sua prima linea di gioielli durante la sfilata autunno-inverno 2013 della Parigi Haute Couture. La collezione è composta da anelli unici e particolari, realizzati a mano con pietre preziose tra cui zaffiri, smeraldi, diamanti, acquamarine, quarzi e ametiste.

Galleria di immagini: Parigi Haute Couture: Versace

La linea è stata pensata per andare a impreziosire la collezione di abiti di Versace e soddisfare la richiesta delle sue clienti più fedeli. Inoltre, per sottolineare il fatto che ogni amante del famoso brand è unico, ogni gioiello sarà così unico ed irripetibile, nel senso che sarà prodotto solo su ordinazione. La stessa Donatella Versace così si esprime a proposito della sua linea di goielli:

«Ho sempre voluto realizzare una collezione di gioielli che fosse l’espressione della grande artigianalità e della grande magia delle collezioni Atelier. Ogni singolo anello della collezione è una vera e propria opera d’arte».

Non solo i gioielli però sono stati i protagonisti della collezione autunno-inverno 2013, poiché gli abiti presentati in passerella sono stati applauditi con grande intensità. Nella cornice del Salon Vendôme dell’Hotel Ritz della capitale francese sono andati in scena vestiti quasi fiabeschi, colorati, con grandi gonne svolazzanti e tessuti preziosi che facevano brillare le creazioni indosso alle modelle. L’effetto vedo-non vedo insieme ai grandi spacchi degli abiti hanno contribuito a conferire quella sensualità mai nascosta negli abiti di Versace. Anche abitini dalle lunghezze sopra al ginocchio hanno fatto la loro figura, insieme a tacchi a punta con microfibbie e laccetti che si innalzano fin sopra la caviglia.

La palette di colori è stata molto vasta, partendo dal classico bianco per raggiungere l’azzurro, il giallo, il verde, il rosa, il viola, l’arancione ma nulla di nero, facendo eccezione per l’abito che indossava la stessa stilista. Insomma, una collezione che più che per un inverno rigido sarebbe perfetta per una calda primavera.

Fonte: Grazia