Tendenze della primavera 2016: per scoprirle andiamo sulle passerelle della Paris Fashion Week che, dopo quella di New York, di Londra e di Milano, dal 29 settembre al 7 ottobre chiude la maratona delle Settimane della Moda presentando il prêt-à-porter per la Primavera 2016.

A metà percorso, infatti, è senz’altro già possibile fare un “punto della situazione” sui grandi trend a cui dovremo rifarci durante l’acquisto dei capi da mettere nel guardaroba per la prossima stagione calda. Con uno sguardo alle proposte delle grandi maison, ecco dunque le tendenze della primavera 2016 all’ombra della Tour Eiffel.

Galleria di immagini: Tendenze della primavera 2016 dalla Paris Fashion Week

Tendenze della Primavera 2016: spirito romantico

Nonostante i riferimenti agli anni Settanta, con i pantaloni e le felpe a ricordare le prime tute Adidas, e agli anni Novanta, con top e baby doll degni di Courtney Love, la cifra stilistica della proposta Chloé per la Primavera 2016 è uno spirito romantico declinato con il trend boho-chic. Salopette di seta, scorci di caleidoscopici mutandoni della nonna sotto ampie gonne di pizzo, spalle nude e grossi maglioni con lacci arcobaleno: per la direttrice creativa Clare Waight-Keller si può ancora continuare a sognare.

Non ha mai smesso di farlo, invece, Elie Saab che vuole una donna dal look ultra-femminile tra pizzi e fiori. I colori vivaci come il rosa ibisco, il verde prato e l’azzurro – così come il nero – sono fusi nei nastri al collo di seta per non dimenticare gli anni Settanta.

Tendenze della Primavera 2016: multicolor

Olivier Rousteing, 29enne creativo di Balmain, ha presentato una collezione Primavera Estate 2016 ricca di pelle e ruches modellate sui corpi delle “sue” ragazze. Sulla passerella un cast di stelle, le top del momento che con lui hanno collaborato anche per la collezione H&M X Balmain, Kendall Jenner, Jourdan Dunn e Gigi Hadid, ricoperte da una tavolozza di colori ispirati alla natura, come arancio bruciato, verde smeraldo e bianco e nero. Concentrandosi sui dettagli, Rousteing evidenzia rombi, volant romantici, lacci in stile bondage, pantaloni a vita alta e top a corsetto: sexy ed elegante, la donna Balmain termina il suo look con sandali che ingabbiano i piedi e una coda di cavallo alta.

A vivacizzare la Primavera 2016 ci pensa, poi, il designer belga Dries Van Noten che presenta creazioni colorate e fantasiose dal sapore vintage, tra cappotti ricamati, pantaloni alla caviglia, gonne e top nei toni del rosa, viola, senape e acqua marina.

Tendenze della Primavera 2016: minimalismo

Il minimalismo in bianco e nero è la tendenza più forte tra le proposte del prêt-à-porter per la Primavera 2016 di Parigi. Due esempi su tutti: Dior e Vionnet. Il direttore creativo di Dior Raf Simons abbraccia uno stile luminoso e arioso con una collezione di pastelli pallidi in chiffon e organza. La giacca bar iconica rivive con una plissettatura femminile come orlo, abbinata a cappotti squadrati con crop top in corrispondenza e pantaloncini con bordi frastagliati. Gli elementi grafici giocano con le strisce in bei colori pastello, mentre a completare il look ci sono collane girocollo con scintillanti pendenti e scarpe a punta con tacchi a blocco.

Per la nuova collezione prêt-à-porter di Vionnet, oltre al direttore creativo Goga Ashkenazi, viene arruolato Hussein Chalayan – che di recente aveva disegnato due collezioni demi-couture di Vionnet. Chalayan è noto per il suo amore per il concettuale, e il suo ingresso ha fatto una chiara differenza in meglio, gestendo per esempio con sottigliezza la plissettatura e il drappeggio su polverosi abiti da dea e top costruiti con pannelli a pieghe su moderni pantaloni da sera.