Prima c’è stato Tinkerbell, il cane chihuahua onnipresente in ogni apparizione pubblica, puntualmente addobbato a festa con smalto alle unghie e collare di diamanti. Evidentemente, però, per Paris Hilton un cane vestito di tutto punto non era abbastanza, così l’ereditiera ha deciso di comprare non uno, non due, ma venti conigli domestici e tenerli in casa come animali da compagnia.

A dire il vero la Hilton ha già diversi animali sparsi per l’America nelle sue varie dimore sulla East e sulla West Coast, ma questa “adozione” batte tutte le precedenti, almeno in termini di quantità. L’imprevedibile bionda ha però specificato che il suo è stato un gesto nobile, compiuto per salvare la vita delle povere bestioline.

La ventinovenne ha dichiarato che la sua è stata una vera e propria impresa volta alla liberazione dei coniglietti per salvarli da morte certa. Gli animali erano, infatti, destinati a essere il pranzo dei serpenti di un negozio di animali, così Paris ha deciso di adottarli.

Ne ho salvato venti, ora vivono felicemente nel mio giardino. Sono così allegri e sono felicissima di aver cambiato il loro destino.

Paris è così orgogliosa del suo gesto che continua a tenere aggiornati i suoi fan circa la salute, la vita quotidiana dei conigli e la gioia che le procurano. A dire il vero, Paris non ha mai nascosto il suo amore per gli animali. Durante una sua partecipazione a un talk show, ha dichiarato di avere ben diciassette cani, due gatti, una scimmia e un maialino nano da 4.500 dollari.

Tutto questo, però, ha destato l’attenzione della PETA, che si è violentemente scagliata contro la show girl sostenendo che il suo esempio sia deleterio per il pubblico: il messaggio implicito sarebbe quello di ricorrere a animali “usa e getta”, proprio come i suoi fidanzati.