Dopo il successone raggiunto martedì 29 settembre, circa 734.000 spettatori nell’esordio stagionale (pari a 13,69% di share), torna stasera in seconda serata su Rai Tre Parla con me.

Da stasera e per tutta la settimana la Banda Osiris farà ritorno nel programma dopo le numerose richieste del pubblico a casa.

Questa sera, oltre all’interpretazione delle notizie del TG1 firmate “Trio Medusa”, in studio ci sarà u ospite veramente speciale: si tratta di Piergiorgio Odifreddi, grande matematico, logico e saggista italiano.

Sono in pochi ad avere il piacere di conoscerlo: oltre ad essere un validissimo docente universitario e uomo di scienza, si è occupato di divulgazione scientifica, storia della scienza, filosofia, politica, religione e saggistica nei suoi scritti.

Cosa proporrà il “Matematico impertinente” nel salotto di Serena Dandini?

Odifreddi è anche stato impegnato attivamente in politica: nel 2007 si è candidato alle primarie del Partito Democratico (in una lista di sinistra a sostegno di Veltroni), ed è stato eletto nel collegio Torino Centro ma, a partire da quest’anno, ha temporaneamente abbandonato la vita politica.

Tra i suoi scritti saltano agli occhi “Il Vangelo secondo la Scienza” (del 1999) e la raccolta di articoli “Il matematico impenitente” (del 2008).

Ecco un passo tratto da “Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici)” (del 2007):

Se la Bibbia fosse un’opera ispirata da un Dio, non dovrebbe essere corretta, coerente, veritiera, intelligente, giusta e bella? E come mai trabocca invece di assurdità scientifiche, contraddizioni logiche, falsità storiche, sciocchezze umane, perversioni etiche e bruttezze letterarie?

Insomma, potrebbe essere molto interessante vedere cosa ne pensa un matematico su questioni di politica, televisione, e tantissimi altri argomenti che tutti noi guardiamo da lontano, come se guardassimo da una finestra un mondo che non ci appartiene.