Parlare di sesso con i figli può essere molto imbarazzante, ma è anche un atto dovuto, fondamentale per l’educazione. Secondo un’indagine dell’Osservatorio nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza, condotta nel 2013 su 1.400 giovani di sette scuole diverse, infatti, il 19% degli adolescenti ha rapporti sessuali prima dei 14 anni, una cifra quasi raddoppiata rispetto alle stime dell’anno precedente.

Il problema è che il 73% dei ragazzi non conosce le principali malattie a trasmissione sessuale e il 33% pensa che la loro incidenza sia trascurabile. Il 42% delle under 25 italiane, poi, non utilizza alcun metodo contraccettivo durante la prima esperienza sessuale, con conseguenze prevedibili. Se avete degli adolescenti in casa e volete tirarli fuori da queste statistiche di incoscienza, non aspettate che scoprano con l’esperienza o tramite i discorsi tra amici quello che c’è da sapere sul sesso, perché l’informazione potrebbe essere incompleta, sbagliata o tardiva. I messaggi e i consigli dovrebbero essere pratici e diretti, mentre riguardo ai valori, rispetto e amore si spera che abbiate già discusso più volte con i ragazzi, anche prima dell’adolescenza. Ecco, dunque, cosa dire quando è il momento di parlare di sesso con i figli.

  • Devono sapere che possono aspettare. I ragazzi devono conoscere l’importanza della prima volta, devono sapere che, se lo vorranno, potranno aspettare finché non si sentono sicuri, perché questo sarà un momento speciale che ricorderanno per tutta la vita e non una tappa obbligata da raggiungere entro un certo anno per imitare i compagni o un “pensiero” da togliersi.
  • Fare sesso può cambiare le relazioni. I giovani devono sapere che, oltre a cambiare se stessi e il rapporto con il proprio corpo, in quanto poi non si può più tornare indietro, anche a livello emotivo, il sesso cambia il rapporto con il partner. Se non si è pronti ad affrontare questo passo insieme, probabilmente la relazione non avrà futuro.
  • Non inviare foto intime. Il sexting, che prevede il sesso tramite sms o chat, tanto in voga presso gli adolescenti, può spingere i ragazzi a inviare proprie foto con nudità di parti intime a persone non fidate. Spiegate a quale rischi vanno incontro e che questo gesto non va compiuto con leggerezza.
  • Il preservativo non è una scomodità. I ragazzi devono conoscere l’importanza del preservativo nel prevenire la gravidanza ma soprattutto sapere che il condom è l’unica protezione dalla totalità delle malattie.
  • La pornografia è molto diversa dalla realtà. Gli adolescenti di oggi vengono a contatto, tramite internet e la tv, presto con immagini pornografiche. Devono sapere che la realtà è molto diversa, affinché la loro visione del rapporto sia sana e non falsata da ossessioni e falsi miti.
  • Anche il sesso orale è sesso. I ragazzi devono sapere che anche il sesso orale, molto praticato dai giovani ancora vergini, è sesso, e le implicazioni e le precauzioni sono le stesse che riguardano i rapporti completi.
  • Siate sempre pronti ad ascoltare. I vostri figli devono sapere che voi sarete sempre lì per loro, e che gli vorrete sempre bene. Devono sapere che possono farvi domande sui loro dubbi e che li ascolterete.