A molte di voi sembrerà strano, ma una donna ha dato alla luce il proprio figlio partorendo in una macchina per la risonanza magnetica. Una mamma tedesca, infatti, ha accettato di sottoporsi a questo esame per favorire la ricerca scientifica.

Questo ha permesso ai medici di registrare tutto il parto, con particolare attenzione a tutti quei movimenti che fa il bambino per farsi strada e venire al mondo. Si tratta di un vero e proprio passo avanti per la scienza: poter conoscere cosa avviene esattamente al momento della nascita.

I ricercatori tedeschi hanno impiegato circa due anni per la messa a punto della macchina per la risonanza magnetica adoperata a questo scopo. L’obiettivo è quello di avere strumenti sempre più precisi e in grado di diagnosticare durante il parto qualsiasi tipo di problema, in modo da poter intervenire tempestivamente.

Sicuramente questa ricerca farà tanto discutere, soprattutto i sostenitori del parto naturale, in cui è la mamma che guida il ritmo dello stesso e non i medici. E voi cosa ne pensate?