Dire Pasquetta significa dire organizzare una gita fuori porta. Che siano mete lontane o vicine poco importa. L’importante è uscire per evadere un po': proprio per questo motivo ecco 5 posti in cui andare a Pasquetta.

Tutte in Italia, tutte su un prato e tutte davanti a un lago. Per una scampagnata diversa, per andare su un battello e visitare in modo diverso i paesini che si affacciano su questi specchi d’acqua vi proponiamo splendide location dove andare a Pasquetta.

  1. Lo specchio di Venere: sotto l’estremità nordoccidentale dell’isola di Pantelleria, la figlia del vento, è situato un lago davvero unico. Si tratta dello Specchio di Venere, così chiamato per la sua forma tondeggiante e la sua vicinanza al mare. La sua caratteristica principale è il fatto di avere numerosi soffioni da cui esce acqua calda (30 °C-50 ° C) ricca di silice idrata e carbonato di soda. Sui verdeggianti dorsali della conca si coltiva la vite zibibbo da cui viene prodotto il celebre passito, e il famoso cappero di Pantelleria, celebre in tutto il mondo, che è alla base di ogni pietanza pantesca.

  2. Lago Trasimeno: incastonato tra le bellissime colline umbre, il lago Trasimeno è circondato da basse colline, mentre a sud-est del lago si apre la Val di Chiana. I sentieri intorno al lago permettono di praticare mountain bike, passeggiate a cavallo che consentono al turista di apprezzare il paesaggio, mentre nelle acque del lago si pratica vela. Da non sottovalutare il fatto che il lago Trasimeno ha tre isole (Maggiore, Minore e Polvese) a cui potrete accedere tramite i battelli della mobilità umbra o tramite barche private.
  3. Lago di Albano: situato a sud di Roma, è un lago di origine vulcanica nato dall’unione di due crateri vulcanici. Famoso per la sua bellezza e per i paesi che lo circondano (tra cui Castel Gandolfo, Genzano di Roma, Rocca Priora, Ariccia), questo lago permette molte attività sportive: canoa, pedalò, mentre sulla riva si pratica jogging, muntain-bike, o passeggiate sotto la fitta boscaglia. Piccolo consiglio.Passate prima da Ariccia, prendetevi un panino con la porchetta e mangiatelo sul prato. Rinascerete.
  4. Lago di Garda: il più grande lago italiano presenta cinque isole: l’Isola del Garda , l’Isola di San Biagio (chiamata anche isola “dei Conigli”), l’Isola del Trimelone, l’Isola del Sogno e l’Isola degli Olivi. Tra le località più interessanti situate nel territorio del lago  vi sono: Lazise, Bardolino, Garda, Torri, Malcesine, Brenzone, Riva del Garda, Limone, Tremosine, Tignale, Gargnano, Salò, Desenzano, Sirmione, Peschiera. Piccola chicca: qui troverete il fiume più corto al mondo (175 metri). Si chiama Aril ed è attraversato da tre ponti e ha pure una cascata.
  5. Lago di Lesina: questo lago salato che si trova tra il Tavoliere delle Puglie e il promontorio del Gargano, è il secondo lago dell’Italia meridionale. Lungo le coste del lago Lesina sono stati ritrovati resti dell’età del bronzo e del ferro, e capanne del periodo Neolitico. Le acque del lago sono pescose e popolate di anguille. Dalla parte orientale del lago si trova la Riserva Naturale del lago Lesina, un’area protetta istituita come area di ripopolamento animale. I comuni intorno al lago sono:Lesina, Poggio Imperiale, Apricena, Serracapriola, San Paolo di Civitate.