La pasta alla Checca è una ricetta ampiamente diffusa e conosciuta, ma come tutte le ricette oramai entrate a far parte della tradizione nazionale ognuno la esegue alla propria maniera.Per preparare una delle versioni principali della pasta alla Checca, per organizzare quattro coperti, occorreranno:

350 gr di pasta corta (riccioli, pennette, mezzemaniche…)

Due cipollotti

Quattro pomodori rossi e ben maturi (da sugo)

Due cucchiaini di paprika dolce in polvere

200 gr di olive verdi senza nocciolo

Origanoessiccato

Due cucchiai di formaggio grattugiato (grana padano o parmigiano reggiano)

Quattro cucchiai di olio extravergine di oliva

Una presa di sale marino fino

Preparare un trito finissimo di cipolla bianca da far consumare in padella in due cucchiai di olio extravergine di oliva, per una decina di minuti circa, a fuoco dolce e facendo attenzione a non far dorare troppo.

Nel frattempo mettete l’acqua per la pasta sul fuoco con un pugnetto di sale grosso e, appena bolle, buttate la pasta, giacché, per terminare la preparazione del condimento, non ci vorrà molto.

In una scodella a parte mettete i pomodori tagliati a pezzetti e conditeli con olio a crudo, sale, origano e le olive verdi fatte a fettine.

Una volta scolata la pasta saltatela in padella con il soffritto, quindi aggiungete il pomodoro fresco condito una volta spento il fuoco.

Spolverate di paprika e di formaggio grattugiato. Buon appetito!