In effetti noi italiani facciamo parecchia fatica a rinunciare alla nostra porzione di pasta quotidiana. Però in estate diventa complicato mettersi davanti ad un piatto di pasta fumante…

Proprio per questo oggi parliamo della preparazione della pasta fredda e di come prepararla a regola d’arte.

Non esiste una ricetta unica di questo piatto. Infatti, molto spesso si tratta anche di un piatto ‘di emergenza’ che viene preparato con quello che si trova in frigo o nella dispensa. L’importante, in questo caso, è non abbondare troppo con la varietà dei condimenti, per evitare che la pasta fredda diventi un mix di sapori indefinibili e troppo pesante da digerire.

Per fare in modo di avere un piatto ottimo è necessario anche fare attenzione alla cottura della pasta. in primo luogo scegliete una pasta corta, che è più gestibile e riesce meglio ad amalgamarsi con il condimento. La pasta va cotta in abbondante acqua salata e scolata molto al dente. Non appena tirata fuori dall’acqua di cottura (conservatene sempre un po’ da aggiungete alla pasta nel caso fosse troppo asciutta) passatela sotto l’acqua fredda e mettetela in un recipiente ampio. Aggiungete un filo d’olio e mescolate bene in modo che non si attacchi.

Gli ingredienti migliori? Mozzarella e pomodoro, verdure fresche, mais, tonno e olive…