La pasta non sembra essere un alimento estivo, tuttavia conserva questo pregiudizio per via delle maniere più comuni con cui viene preparata anche in inverno, ossia con la salsa di pomodoro e magari il basilico. Così, quando si pensa alla pasta d’estate ci si immagina subito l’insalata di pasta. Ma esistono tantissime ricette di preparazioni estive che non richiedono necessariamente la pasta fredda per essere appetitose, eccone alcune.

Tra le ricette di pasta ideali per l’estate c’è naturalmente quella con il sugo alla genovese. In realtà, si tratta di un piatto napoletano. Il nome venne dato dal cuoco che la creò, con questi ingredienti: straccetti di vitello, cipolla, carota, sedano, olio, parmigiano grattugiato, sale, pepe e vino bianco. Per molti la preparazione è lunga, tanto che si preferisce la cottura nella terracotta, che assume un altro sapore, ma in mancanza di meglio si può usare la pentola a pressione.

In linea di massima, con le ricette estive di pasta, anche il pomodoro ci sta, ma fresco e in cubetti, magari da aggiungere a ortaggi e pesce. Potrebbe essere interessante, quindi, per variare, preparare pasta con vongole e pomodoro, con peperoni e pomodoro, gamberetti e pomodoro, melanzane e pomodoro, ma anche con funghi, zucchine e così via. Basta ricordare che il pomodoro è l’ultimo ingrediente che va aggiunto nel soffritto in padella, perché si cuoce velocemente e rischia di sfaldarsi in maniera eccessiva. Inoltre questo ingrediente si sposa bene con un sacco di aromi, dal prezzemolo al rosmarino, dal basilico all’origano, una qualità che raramente altri ingredienti presentano. Con i sughi a base di pesce, in particolare, si sposano invece bene asparagi e fagiolini, mentre i sughi in umido con la carne richiedono qualcosa di molto deciso, con tanta cipolla e ortaggi di carattere, come i peperoni o le melanzane.

Infine, d’estate è sempre gradito il pesto. In tutte le sue varianti, dal pesto classico alla genovese, a quello ricotta e noci, fino al pesto rosso alla calabrese o alla siciliana. Magari con qualche aggiunta: da provare il pesto tradizionale con peperoni verdi da frittura, magari nella loro versione piccante, mentre per il pesto ricotta e noci l’ideale sono i funghi al naturale, meglio se chiodini, mentre i pesti rossi si possono accompagnare con degli straccetti di salmone o di bresaola.