Esistono ricette light anche per la pasta, anche se è un classico ritenere che questa non debba essere presente in caso di dieta dimagrante. Bisogna però tener presente che il modo più diretto per perdere peso è quello di fare il conteggio delle calorie. Il numero magico per tenere sotto controllo il numero di calorie giornaliere è 400; se si riesce a consumare due pasti principali da circa 400 calorie cadauno tutti i giorni, la perdita progressiva di peso è assicurata. Contenendo il quantitativo di calorie con le giuste ricette light è possibile anche gustarsi un alimento come la pasta.

Vediamo dunque alcuni consigli per preparare dei tipi di pasta da 400 calorie a porzione. Le ricette light che proporremo sono per 4 persone; ricordate che il quantitativo di pasta, per non sforare con la soglia di calorie prefissata, corrisponde circa a una tazza (del tipo di quella utilizzata per fare colazione).

Spaghetti e polpette. Si deve far attenzione alla quantità e, nel caso si scelga la pasta lunga come gli spaghetti, non andare oltre il solito quantitativo di 1 tazza. Far cuocere la pasta dopodiché aggiungere due polpette e il sugo al pomodoro. Non farsi prendere dalla tentazione di condire con il parmigiano grattugiato. Questa ricetta light di un piatto unico si può preparare in casa, magari riutilizzando le polpette avanzate la sera prima, ma è ideale anche al self-service del ristorante.

Farfalle al salmone e asparagi. In una pentola con l’acqua leggermente salata fare sbollentate gli asparagi, scolarli e tagliarli a tocchetti. Condire gli asparagi e il salmone tagliato a strisce con succo di limone, spezie, olio di oliva, capperi, scorza di limone, sale e pepe quanto basta. Portare a ebollizione il quantitativo di 4 tazze di farfalle, dopodiché aggiungere gli asparagi e il salmone insaporendo il tutto con una spruzzata di parmigiano.

Lasagne al sugo di carne. Sia che vi troviate a casa o in un ristorante-self service, una porzione di lasagne di piccole dimensioni rappresenterà la quantità ideale per rimanere nella soglia delle 400 calorie. Linguine alle vongole. Al ristorante la pasta con le vongole è una buona scelta light. Prendere una porzione corrispondente a una tazza, avendo l’accortezza di non aggiungere altri condimenti per non sforare il numero di calorie prefissato.

Viti con salsicce e broccoli. Mescolare insieme due salsicce di tacchino, dei dadini di pomodoro, broccoli cotti al vapore, mezza mozzarella light, mezzo cucchiaino di olio di oliva, foglie di timo, sale e pepe. Unire questo condimento al quantitativo di 4 tazze di viti. Penne con gamberetti. Prendere del basilico lavarlo in acqua e asciugarlo, nel frattempo mettere nel frullatore 3 spicchi di aglio, un pochino di olio, peperoncino, sale e abbondante basilico; frullare quindi il tutto. Successivamente trasferire questa salsa in una pentola e poi aggiungere i gamberetti facendo cuocere per circa 15 minuti. Infine unire la salsa alle penne: si otterrà una gustosissima ricetta light.

Penne integrali al pesto. Essendo il pesto molto calorico per via dell’olio di oliva, dei pinoli e del parmigiano utilizzati per prepararlo, è consigliabile utilizzare le penne integrali, che oltre a essere a basso indice glicemico, sono anche ricche di fibre. Non è necessario preparare il pesto ma si può benissimo acquistarlo in barattolo già bello e pronto. Non esagerare con il quantitativo di salsa.

Linguine tricolori. Questo piatto è completo e di facile preparazione. Mescolare in un recipiente dei pomodorini ciliegia, fagiolini cotti al vapore, petto di pollo tagliato a cubetti, un pochino di pesto, sale e pepe. Portare a ebollizione 4 tazze di linguine cotte e guarnire con del parmigiano grattugiato. Ravioli. Questo tipo di pasta è sicuramente tra i più apprezzati per via del ripieno molto gustoso. Chiaramente, mal si sposa con un regime calorico stretto, quindi, non si possono mangiare più di 7 ravioli con il ripieno di formaggio, altrimenti addio ricetta leggera.

La pasta è un alimento molto gustoso, nonché un pilastro portante della nostra dieta mediterranea. Abbiamo dimostrato che tenendo sotto controllo le porzioni e preparando le giuste ricette light è possibile mantenerla anche in un regime alimentare ipocalorico. Il suggerimento di misurare le porzioni con una semplice tazza aiuterà ad avere un riferimento e permetterà di non esagerare con le quantità.

Fonte: Prevention.