Un Patto per la casa aggiornato per accelerare e regolamentare le politiche abitative per il futuro.

Il Patto casa, imperniato su dieci punti fondamentali, si propone come un decalogo di impegni per rispondere all’emergenza abitativa seguendo criteri e metodologie aggiornate e rapportate ai tempi nuovi che le famiglie lombarde stanno vivendo, tempi durissimi sotto tutti gli aspetti social-economici.

Fra le priorità degli obiettivi del Patto per la casa in Lombardia: sostegno economico per gli affitti; nuove forme di agevolazione dei mutui per la prima casa; un piano di costruzione di 6.000 nuovi alloggi entro il 2015; la riqualificazione di 4000 alloggi Aler esistenti; il riassetto di interi quartieri per garantire qualità di vita e sicurezza.

Il Patto è un’intesa ‘storica’, un nuovo welfare per una nuova risposta all’emergenza casa. E poiché la crisi incalza e la domanda abitativa presenta aspetti molto diversi rispetto al passato, si pone il problema urgentissimo di pensare anche a chi ha un reddito medio.

È il motivo per cui Regione Lombardia continua a confrontarsi con il Governo nazionale anche per quanto riguarda il tema casa, allo scopo di favorire norme agevolative sotto il profilo fiscale a favore dei proprietari di immobili destinati all’affitto e promuovendo l’attenzione dei Comuni per l’applicazione dell’Imu.

Regione Lombardia si pone l’obiettivo di un’attenzione ferma e rigorosa ai bisogni della gente, con interventi nuovi e più efficaci per rispondere alle singole esigenze dei cittadini ovviamente diverse e individuare in quale modo impiegare meglio le minori risorse a disposizione, visto l’azzeramento delle risorse statali.

Allo scopo è stato ripensato anche il Fondo sostegno affitti e il contributo per l’acquisto della prima casa, con la ferma consapevolezza dell’urgenza del momento: riportare sul mercato della casa il patrimonio privato rimasto invenduto per ovvie ragioni congiunturali. Un altro obiettivo è quello di dare ai cittadini sicurezza e consentire loro una maggiore socialità creando quartieri in cui possano avere la garanzia di una vita più serena e sicura.