Pedicure: benché molto spesso dimenticata, questa pratica estetica che si prende cura del piede è uno dei momenti più piacevoli e, allo stesso tempo, importanti per la salute psicofisica del corpo. Fai da te, dall’estetista o, ancora meglio, dal podologo, la pedicure conta molte sfumature che le permettono di assecondare tutti i bisogni femminili ma anche maschili. Le proprietà benefiche sono numerosissime: ecco tre degli effetti benefici sul corpo della pedicure.

  • Prevenire le infezioni dei piedi: se non si è propensi ad idratare i piedi ogni giorno, una pedicure può rivelarsi un’importante fonte per il rinvigorimento della cute dei piedi. Idratante i piedi sempre, però, è utile per prevenire la formazione di crepe che causano infezioni.
  • Rimuovere e prevenire i calli: idratare il piede aiuta anche a rimuovere e prevenire i calli. Il callo, che è una forma di protezione del corpo, prevede l’ispessimento del tessuto cutaneo, fino a diventare molto duro. Attraverso la pedicure è possibile rimuovere la pelle indurita, portando il piede a nuovo.
  • Stimolare la circolazione: il massaggio ai piedi che viene fatto durante la pedicure, toccando determinati punti chiave situati al di sotto della pianta, porta i pazienti ad avere un’immediata sensazione di benessere. Questo perché la pedicure stimola la circolazione e, dunque, permette di dimenticarsi del gonfiore o della pesantezza delle gambe. I piedi lasciati in acqua calda vengono liberati dallo stress sulle articolazioni e temporaneamente dal dolore.

Infine, è importante sapere che esistono due tipi di pedicure:

  • Pedicure estetica: ovvero la tradizionale pedicure per curare le proprie unghie e rendere i piedi più belli e seducenti. È un trattamento volto soprattutto a regolare le unghie, a dare loro una forma precisa e a creare dei giochi di colore con gli smalti e la nail art.
  • Pedicure curativa:  è un trattamento più articolato che, oltre alla parte estetica, include delle pratiche volte a risolvere alcune problematiche del piede (l’occhio di pernice, le unghie incarnite, calli o i duroni).