Il peeling viso è un trattamento estetico il cui obiettivo è quello di ripulire, levigare e migliorarne la cute e quindi l’aspetto. Viene utilizzata, soprattutto da donne (di tutte le età), per porre rimedio ad alcuni problemi e inestetismi come l’invecchiamento della pelle, acne, cicatrici, smagliature e dermatiti (solo per fare qualche esempio). Dovete sapere che le origini di questo trattamento sono molto antiche: in Babilonia, come in Grecia, Egitto, Turchia e India si faceva con ingredienti naturali, come piante e fiori, ma anche zolfo e polveri minerali.

Nella seconda metà dell’800 sono invece iniziate, in Europa, le sperimentazioni con l’acido salicilico, l’acido tricloracetico e il fenolo, molto usato per il trattamento delle cicatrici da acne. Da qui le origini di quello che oggi è uno dei peeling più usati, ovvero quello chimico, che di base stimola il processo di esfoliazione e quindi di ricambio della pelle. Ci sono poi peeling che agiscono più in profondità, facendo scattare un’infiammazione che attiva la riproduzione di collagene ed elastina, che porta ad un ricambio di cellule e a una rivitalizzazione del tessuto con conseguente ringiovanimento. Però attenzione: per il peeling chimico è fondamentale rivolgersi a un esperto del settore, meglio se si tratta di un medico estetico.

Il fai da te è invece concesso (seppur con le dovute attenzioni) per i peeling realizzati con ingredienti naturali e quindi, se vogliamo, più leggeri. Quest’ultimi si possono, infatti, preparare a casa.

Potete prendere, per esempio, un vasetto di yogurt e lo zucchero, mescolarli e stendere il tutto su viso e collo: una volta che avrete lasciato riposare per qualche minuto, sciacquate con acqua (meglio se tiepida) e vi renderete conto di sentire la pelle più fresca. Un’alternativa può essere quella di mischiare yogurt greco, zucchero di canna e limone, oppure del miele con dell’avena. E potremmo continuare a lungo, perché la natura ci regala tanti piccoli alleati di bellezza.

Altri alleati potrete poi trovarli nelle farmacie (omeopatiche e non) e nelle profumerie, dove sono in vendita alcuni prodotti che hanno questo effetto peeling, che risulta naturalmente sempre più leggero rispetto a un trattamento realizzato in un centro apposito.