La pelle, in particolar modo quella del viso, ogni giorno viene coperta dall’uso dei cosmetici. Molte donne ritengono la cosmesi una fonte di bellezza, ignorando come molti di questi cosmetici possano essere nocivi poichè contengono sostanze chimiche che attaccano l’epidermide, soprattutto dopo anni di utilizzo,

Allora perchè non unire poteri benefici e cosmesi? La nuova frontiera in campo di bellezza è proprio la creazione di cosmetici anti-age che rigenerano la pelle, sfruttandone le sue qualità rigenerative e unendo così il fattore puramente estetico a quello salutare, facendo sentire belle e anche curate fin nei minimi dettagli. Umberto Borelini, insegnante di cosmetologia all’Agorà di Milano, ha espresso il suo parere su queste nuove frontiere in un’intervista rilasciata all’Ansa:

«Si tratta di prodotti sempre più all’avanguardia, frutto di studi molto approfonditi. Contengono sostanze come i bi-peptidi, dall’azione rigenerante che stimolano il naturale meccanismo di produzione del collagene, fondamentale per dare alla pelle tonicità e compattezza. Anche i fitoestrogeni sono molto usati, perché compiono un’azione di mantenimento del processo rigenerativo».

Pionieri di questo tipo di ricerca sono i giapponesi, i quali hanno creato il marchio Cosme Decorte. Tale marchio si divide in due linee: l’AQMW che usufruisce di una tecnologia sviluppata ad hoc, basata sulla capacità dei liposomi di veicolare i propri ingredienti all’interno delle mucose dell’organismo, dando così alla pelle la possibilità di rigenerarsi, cicatrizzandosi in maniera efficace e alle cellule di rigenerarsi in maniera sana, e l’AQ Meliority, la quale mira a risultati che durano nel tempo grazie a speciali capsule a effetto prolungato. Anche gli svizzeri però non sono da meno e, con la linea Nescens, puntano a creare un prodotto che abbia potere sui processi d’invecchiamento.

Nescens sfrutta una formulazione ricca di principi attivi, utili per combattere l’invecchiamento della pelle e migliorarne le funzionalità biologiche. In più, grazie agli studi effettuati dedicati completamente al tessuto epidermico, aiuta le cellule a rigenerarsi, processo fondamentale per la salvaguardia dell’epidermide, proteggendola durante tutta la durata della giornata.

L’uso di questi prodotti comunque va moderato. Meglio non abbondare poichè i principi utili alla tutela dell’epidermide sono concentrati e quindi di prodotto ne basta poco ed in più, non ungono, ma bensì vengono assorbiti completamente dalla pelle, proprio per evitare l’effetto lucido o grasso, i quali risultano poco estetici.

Fonte: Ansa.it; OggiSalute