Di pennelli per il trucco ne esistono di varie forme e dimensioni a seconda dell’uso a cui sono destinati (viso, occhi, zigomi e ecc).

La differenza tra un trucco bene eseguito e non, lo fa oltre al truccatore, o meglio, gli strumenti utilizzati per realizzarlo in questo caso parliamo dei pennelli.

Ecco una guida per imparare a sceglierli e a utilizzarli nel migliore dei modi:

Iniziamo dagli occhi,esistono tre diverse forme, per truccare le diverse parti e per stendere in modo differente l’ombretto. Uno per le zone più ampie, un altro per ombreggiature  e un altro  per le rime ciliari.

Per le guance,  potete scegliere fra due tipologie a seconda del risultato che volete ottenere: obliquo per scolpire gli zigomi, con effetto sculpting, più arrotondato per un finish bonne mine.

Per finire le labbra, per avere labbra  con i bordi netti e precisi si consiglia di  ricorrere al pennello per la stesura, piatto a lingua di gatto per riempire e dare colore, più sottile e a punta per definire  il contorno delle labbra.

photo credit: ashley rose, via photopin cc