I People’s Choice Awards si tengono stasera alle 21 a Los Angeles, quindi alle 6 in Italia, e come al solito c’è una lunghissima serie di star ad avere già il posto segnato in platea. Come Robert Pattinson, Emma Stone, Demi Lovato, Ian Somerhalder, Nina Dobrev, Ashley Greene, Liam Hemsworth, Vanessa Hudgens, Lea Michele. Ma a chi andranno quest’anno le ambite tavolette?

Le premiazioni dei People’s Choice Awards sono tra le più chiassose degli Stati Uniti, soprattutto perché nomination e vincitori sono scelti dal pubblico via Internet, tutti generalmente piuttosto giovani. Facile perciò che il titolo di Miglior attore sarà ancora una volta una gara tra fan di “Twilight” a votare Robert Pattinson, nominato però per “Come l’acqua per gli elefanti”, e fan di “Harry Potter” con Daniel Radcliffe. Altro che Ryan Reynolds, Johnny Depp o Hugh Jackman.

Galleria di immagini: Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner ai PCA 2010

L’ultimo episodio del maghetto si contenderà anche il Miglior film, contro “The help”, “Pirati dei Caraibi”, “Transformer” e “Le amiche della sposa”. Il fantasy sarà presente a man bassa, e i giovani sfegatati hanno ancora di che votare, specie nella categoria Miglior show fantasy/science-fiction, dove si scontrano principalmente “Vampire Diaries” e “True Blood”, con “Fringe”, “Supernatural” e “Walking Dead” a fare praticamente da contorno.

Nel miglior film d’azione si uniscono a “Harry Potter” e “Transformers” anche “Fast&Furios 5”, “X-men” e “Thor”, e qui la gara sarà dura anche se ci sono buone probabilità che i fan del maghetto riusciranno a fargli portare a casa tutto, quindi anche “Miglior insieme di cast”, e “Migliore star sotto i 25 anni”, dove si gioca tutto in casa visto che 4 nomination su 5 sono ad attori della saga: Chloe Moretz, Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint e Tom Felton. E magari anche “Miglior adattamento cinematografico”, anche se in lizza con le fan di Pattinson per “Come l’acqua per gli elefanti”.

E poi c’è tutta la sezione musica dove dominano ormai le solite donne dell’anno: Lady Gaga, Adele, Katy Perry con Beyoncé e Rihanna al seguito. Quest’anno però più che sulle performance non si parla che del divorzio di Katy Perry e Russell Brand. Con il comico inglese che all’ultimo non è stato invitato all’evento, e la cantante americana che invece all’ultimo ha deciso di non presentarsi, nonostante le 5 nomination. Tutto pur di non dover già rispondere alle domande imbarazzanti sulla sua vita privata. Meglio aspettare i Grammy, imperdibili davvero.

Fonte: People’s Choice Awards, EntertainmentWeekly